Home Attualita' Modena: laurea ad honorem a Michael Walzer

Modena: laurea ad honorem a Michael Walzer

L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia accogliendo la proposta della facoltà di Giurisprudenza conferirà la laurea ad honorem in Giurisprudenza a Micheal Walzer, uno dei più originali e controversi pensatori contemporanei, noto soprattutto per la sua complessa teoria della democrazia, in cui giustizia e libertà si legano strettamente alla dimensione della comunità politica e alle dinamiche della lealtà e del dissenso, nonché per la sua ricerca di una morale radicata nella concretezza dei contesti e, al contempo, aperta ad un orizzonte universale.


La cerimonia si svolgerà lunedì prossimo 20 ottobre alle ore 11.30, presso l’Auditorium della Fondazione Marco Biagi (viale Storchi, 2) a Modena, dove alla presenza del mondo accademico e delle autorità cittadine il Rettore prof. Gian Carlo Pellacani consegnerà all’illustre ospite il prestigioso riconoscimento accademico, il primo in questa disciplina ad essere assegnato nel dopoguerra per meriti giuridici.
La cerimonia, introdotta dal Coro dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, sarà preceduta dal saluto del Rettore prof. Gian Carlo Pellacani, dalla lettura delle motivazioni della decisione da parte della Preside della facoltà di Giurisprudenza prof. ssa Alessandra Bignardi e dalla laudatio pronunciata dal prof. Gianfrancesco Zanetti, ordinario di Filosofia del diritto. Seguirà la lectio magistralis del neo dottore.

Biografia
Michael Walzer è professore di Social Science all’Institute for Advanced Study di Princeton (USA). La sua riflessione spazia dalla teoria politica alla filosofia morale e del diritto, dalla sociologia alla storia del pensiero politico, dai problemi di politica internazionale (sua è la teoria della “guerra giusta”) a quelli di politica economica. In queste diverse aree disciplinari ha apportato studi e ricerche fondamentali, che ne hanno fatto uno dei più ascoltati, studiati e discussi intellettuali contemporanei. Da anni dirige la rivista “Dissent”, con la quale ha collaborato a partire dalla metà degli anni Cinquanta.
Tra le sue opere principali: Esodo e rivoluzione (Feltrinelli, 1986); Sfere di giustizia (Feltrinelli, 1987); Guerre giuste e ingiuste (Liguri, 1990); Che cosa significa essere americani (Marsilio, 1992); Sulla tolleranza (Laterza, 1998); Geografia della morale (Dedalo, 1999); Ragione e passione (Feltrinelli, 2001). Alcuni dei suoi principali saggi sono raccolti nell’antologia Il filo della politica. Democrazia, critica sociale, governo del mondo (Diabasis, 2002). Da quindici anni Walzer sta lavorando ad un progetto sui concetti politici e giuridici della Bibbia: The Jewish Political Tradition.