Home Politica Filippi (PdL): Delrio crolla anche con la bretellina di Rivalta

Filippi (PdL): Delrio crolla anche con la bretellina di Rivalta

ADV


“La Soprintendenza ha bocciato il progetto della nuovo strada di Rivalta perché il Comune ha voluto farselo bocciare”. Fabio Filippi, candidato sindaco del Pdl a Reggio, punta il dito sull’ultimo pasticcio della giunta Delrio, “l’ultimo di una serie che ha fatto sprofondare nel ridicolo il centro sinistra reggiano a ridosso delle elezioni”. E forse l’ultimo davvero, a chiudere cinque anni fallimentari perché di qui all’apertura dei seggi elettorali praticamente non c’è più tempo per combinare altri guai.

La Soprintendenza ha bocciato il progetto della “bretellina”, l’asse viario di Rivalta che fra l’altro viene contestato dai cittadini perché non risolutivo dell’emergenza traffico che attanaglia la località sulla statale 63. Bocciatura riguardante la rotatoria e annesso parcheggio ma che potrebbe riguardare anche altri aspetti del progetto. “Un fatto del genere è almeno sospetto – dichiara Filippi -. Perché il Comune non ha sondato prima la Soprintendenza per prevenire ogni rilievo? Come professionista ho esperienza di situazioni del genere, e i comuni sanno benissimo che specialmente quando si tratta di opere pubbliche bisogna cautelarsi da brutte sorprese, interpellando Soprintendenze e uffici statali per non commettere errori e individuare le soluzioni giuste prima di presentare il progetto. In realtà, quando succede un incidente di percorso come nel caso della “bretellina” vuol dire che il Comune non si è impegnato a sufficienza – aggiunge Filippi – L’amministrazione si è fatta bocciare il progetto perchè, in realtà, o non ha i soldi per realizzarlo e o ha voluto fare solo una mossa propagandistica in una situazione dove il centro sinistra sta franando tra il suo elettorato tradizionale”.
“Il tramonto della giunta Delrio è veramente tra il comico e il malinconico. Gli ultimi giorni sono costellati di gaffes: ricordo la riunione d’urgenza della Giunta per approvare lo schizzo di uno progettino per la scuola di Cella (ma solo dopo aver coperto di insulti i genitori che giustamente protestavano); e ancora a Rivalta, la settimana scorsa, la posa della finta prima pietra di una palestra non ancora appaltata – conclude Filippi – Il terrore di andare al ballottaggio e di perdere le elezioni gli ha fatto perdere la bussola”.Fabio Filippi, Candidato Sindaco PDL a Reggio Emilia