Home Formula 1 F1, GP di Abu Dhabi, Ferrari: nella zona del crepuscolo

F1, GP di Abu Dhabi, Ferrari: nella zona del crepuscolo

GP ABU DHABI F1_2009Anche se la Formula 1 ha già provato l’esperienza di due gare notturne a Singapore, lo spettacolo offerto nel corso delle seconde prove libere di oggi, con la luce naturale che gradualmente lasciava il posto all’illuminazione artificiale, è stato a dir poco mozzafiato, fino alla fine del primo giorno di prove della prima edizione del Gran Premio di Abu Dhabi. A testimoniare lo spettacolo del calar del sole, sostituito da una luna quasi piena, c’erano il Presidente della Ferrari, Luca Di Montezemolo, Felipe Massa e Michael Schumacher, tutti presenti qui per offrire il loro sostegno alla Scuderia per quest’ultimo round del Campionato del Mondo 2009: un campionato dove il titolo Piloti si è deciso due settimane fa in Brasile e nel quale le due prime posizioni in classifica Costruttori sono state a loro volta assegnate. Di conseguenza, per la Scuderia Ferrari Marlboro, l’obiettivo di questo fine settimana è colmare il gap di un punto e superare i rivali storici, la McLaren-Mercedes, nella lotta per l’ultimo gradino di questo podio virtuale.

A giudicare dai commenti dei nostri due piloti, sarà un compito facile: nel corso della prima sessione di prove Kimi Raikkonen e Giancarlo Fisichella hanno chiuso rispettivamente al quindicesimo e al diciottesimo posto, mentre, nella sessione al tramonto, il finlandese è arrivato decimo e l’italiano diciassettesimo. L’impressione generale è che il tracciato di Yas Marina non sia così esigente e per quel che si è visto la controversa uscita dalla corsia dei box, che gira su se stessa, fa una curva e passa sotto un tunnel, non ha creato problemi. Mentre di solito, nella seconda sessione di prove del venerdì, in pista c’è più aderenza e di conseguenza i tempi al giro sono più veloci, qui la differenza è stata ancora più marcata, in quanto, a causa delle temperature più fresche della notte, durante la FP2 i tempi più veloci sono crollati di quasi tre secondi. L’onore di concludere in testa la prima giornata in assoluto del Gran Premio di Abu Dhabi, è toccato alla coppia della McLaren-Mercedes, con Heikki Kovalainen che ha fatto il miglior tempo, seguito da Lewis Hamilton. Dietro al campione del mondo uscente si è piazzato il suo successore, Jenson Button, terzo sulla Brawn, seguito da Sebastian Vettel su Red Bull. Il quinto posto è andato alla Toyota di Kobayashi, che sostituisce Timo Glock per la seconda gara consecutiva. A chiudere la top sei la Toro Rosso a motore Ferrari di Sebastien Buemi.