Home Carpi La vita di Galileo tratta da Bertolt Brecht in scena al Comunale...

La vita di Galileo tratta da Bertolt Brecht in scena al Comunale di Carpi

vita di galileoLa vita di Galileo tratta da Bertolt Brecht andrà in scena da giovedì 10 a domenica 13 dicembre (sipario sempre alle ore 21) al Teatro Comunale di Carpi, nell’interpretazione di Franco Branciaroli. In scena anche Giancarlo Cortesi, Nicola Ciulla, Daniele Griggio, Giorgio Lanza, Dora Romano. La produzione è del Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia e del Teatro degli Incamminati.

Ha molte carte da giocare Franco Branciaroli in questo allestimento di Vita di Galileo di Bertolt Brecht: carte che mostrano la sua indiscutibile e rara maestria nello sviscerare un’interiorità complessa che dona corpo e consistenza a tutti i personaggi che da sempre affronta. Lo scienziato pisano, con i suoi dubbi e le sue paure, con le sue scelte discutibili e profondamente umane, con i suoi entusiasmi e le sue insicurezze è un caleidoscopio ideale per un re delle scene che vive e trasmette una quantità infinita di stati d’animo diversi, resi dal dono prezioso di una vocalità camaleontica e di una presenza scenica ammirevole. Uno spettacolo emozionante, che ci proietta in un mondo fatto di contrasti insanabili tra potere, scienza, libertà, bisogno di verità; un Galileo a tratti testardo, orgoglioso, nervoso, a tratti più intimista e silenzioso, sfiorito nel suo ritirarsi dopo l’abiura. Antonio Calenda firma uno spettacolo affascinante, in cui ogni protagonista vive del suo essere soltanto un ingranaggio di un cosmo superiore, un piccolo elemento di fronte all’enormità dell’universo; il tutto reso in modo egregio anche dall’impianto scenico. Alla base, comunque, parla ancora, in tutta la sua strabiliante attualità, il testo di un Brecht già consapevole dei risvolti drammatici che l’uso distorto della scienza avrebbe procurato all’umanità intera.

Per informazioni: telefono 059 649263, CarpiDiem.