Home Economia Approvato il bilancio di esercizio 2009 della CCIAA di Modena

Approvato il bilancio di esercizio 2009 della CCIAA di Modena

Nella seduta del 4 Maggio 2010 il Consiglio della Camera di Commercio di Modena ha approvato il bilancio di esercizio dell’Ente per l’anno 2009.

I dati rilevati dal conto economico evidenziano che a fronte di proventi correnti per € 20.823.574,33 nel periodo considerato si sono rilevati oneri correnti per € 21.385.372,05. La differenza di € 561.797,72 è stata in parte compensata dal risultato della gestione finanziaria (interessi attivi) per € 407.602,70 a cui va tolto il risultato negativo della gestione straordinaria (sopravvenienze attive e passive) pari ad € 72.483,57 tenuto conto delle rettifiche di valore delle quote e azioni di società partecipate dalla Camera di Commercio (che hanno registrato un saldo negativo pari a €. 25.734,89).

Ne è derivato un disavanzo economico di esercizio pari ad € 306.143,86.

In corso d’anno la Camera ha messo a disposizione del sistema imprenditoriale modenese attraverso i propri interventi economici una somma pari a € 7.215.683,02, corrispondente a quasi il 35% delle proprie entrate.

“E’ un risultato che ci aspettavamo – ha commentato il Presidente della Camera di Commercio Maurizio Torreggiani – dal momento che gli effetti della crisi hanno sicuramente inciso sulle entrate camerali alle voci del diritto annuale e dei diritti di segreteria, voci che hanno complessivamente visto una riduzione complessiva di quasi 300mila euro. Quello che però preme di più sottolineare è lo sforzo che l’ente ha fatto per supportare le imprese nel far fronte alla crisi congiunturale dalla quale sono state investite nell’anno in esame: la Camera di commercio, consapevole delle necessità delle imprese, ha provveduto già a gennaio del 2009, a stanziare 1 milione di euro quale intervento straordinario a supporto del sistema delle imprese della provincia andando ad aumentare una somma già rafforzata rispetto all’anno precedente. Questa scelta ha rappresentato un segnale forte di attenzione, espressione di una capacità di modificare le scelte adattandole al mutare del contesto. A fronte inoltre dei grandi cambiamenti che hanno in generale investito la realtà economica, da cui non è stata esente quella locale, si è ritenuto opportuno, tra le altre, portare avanti un progetto di studio ed analisi finalizzato ad una conoscenza più approfondita di come si sta modificando il sistema economico locale e di come si possa intraprendere una via di ripresa, progetto che verrà illustrato a breve in un convegno pubblico”.