Home Attualita' White Castellarano? Un successo!

White Castellarano? Un successo!

Si sono spenti i riflettori verso le 3 di notte su White, la notte bianca di Castellarano, con gli organizzatori che già parlavano della prossima edizione. Le strade, le piazze, i vicoli storici del comune invasi da un popolo festante che, aiutato da una brezza piacevolissima, ha potuto passare una serata di fine luglio all’insegna della musica, dei balli, delle rievocazioni storiche.

C’è chi dice 5mila persone, chi dice molti di più, l’importante per i gongolanti organizzatori è stato far affluire così tanta gente per le vie del paese.

Sicuramente l’evento clou Sandy Marton e Tracy Spencer, con la piazza del municipio stracolma. Anteprima del concerto una sfilata di moda dei commercianti del paese, con protagonisti bambini e adulti del luogo, acclamati dai parenti e dagli intervenuti, che sotto i riflettori del palco hanno sfilato con entusiasmo e professionalità, da veri modelli consumati. Prima e dopo il concerto il dj di Anima Mia ha scatenato la piazza con musica revival e da discoteca. Poi Sandy Marton e Tracy Spencer hanno incendiato la piazza con le loro “People from Ibiza” e “Run to me” cantate a una sola voce dall’intera folla di persone.

Nelle altre vie e strade di Castellarano chi cercava ritmi e atmosfere diverse si lasciato andare con il liscio o scatenare con i balli latini che fino alle 3 hanno imperversato in piazza XX luglio, chi voleva calarsi in un clima medioevale ha visitato il centro storico dove, con “Improbabile medioevo”, sono stati rievocati costumi e atmosfere di un tempo che fu.

“Sarà che c’era fresco, sarà che il nostro battage pubblicitario ha funzionato a meraviglia, ma soprattutto che l’offerta proposta era davvero azzeccata, ma mai mi sarei aspettato un fiume di gente così!”. E’ entusiasta Massimo Villano, assessore al commercio e attività produttive del Comune di Castellarano. “La cosa bella è stata vedere un popolo così variopinto, potevi trovare, fianco a fianco, la coppia di diciottenni con persone non più giovanissime, la bambina di 7 anni anni ballare con la quarantenne nostalgica degli anni ’80. Per noi era la prima notte bianca e quando lo dicevamo la gente venuta da fuori non ci credeva. Su questo punto voglio sottolineare una cosa per noi importantissima, molte persone tra i presenti non erano mai state prima a Castellarano, mi chiedevano quanti abitanti fa il nostro comune, se facciamo altre iniziative simili e cose di questo genere.; per noi White, è stato un biglietto da visita eccezionale per portare turisti e visitatori ad ammirare e conoscere il nostro unico borgo e fare shopping nelle nostre attività commerciali. Personalmente e a nome di tutta l’Amministrazione Comunale voglio ringraziare i tantissimi volontari, le forze dell’ordine che con la loro presenza su tutto il territorio hanno dato sicurezza ai cittadini, i commercianti dell’associazione “Io…c’entro!” che con noi hanno organizzato l’evento e tutti coloro che hanno dato anche solo un minuto del loro tempo per la ben riuscita di White, la notte bianca di Castellarano. Sicuramente anche nel 2011 il nostro cielo, per una notte, sarà un po’ più White…”.

La cordialità di Sandy e Tracy

C’è chi pensa che cantante faccia rima con arrogante, c’è chi pensa che gli artisti siano tutti esaltate starlette bizzose tutte ricci e capricci, ma Sandy Marton e Tracy Spencer, durante il loro soggiorno in occasione della notte bianca di Castellarano, sono stati incredibilmente cordiali, educati e disponibili. Non pensiate, malignamente, che sia così perché non sono più vere stelle nel firmamento musicale, gli organizzatori ci hanno raccontato di altri artisti, meno famosi di loro, con molte più pretese e atteggiamenti da divi. Senza poi considerare che fuori dal portone di uscita del municipo di Castellarano, “camerino per una notte” dei due artisti, c’era la fila di gente che chiedeva ai fotografi ufficiali del Comune di accompagnarli dentro a immortalarli insieme ai due carinissimi cantanti. Loro, Sandy e Tracy, non si sono tirati indietro, sempre sorridenti, sempre pronti a risponderti con un “Certo”, hanno posato per decine di foto e firmato tantissimi autografi e dediche.

Hanno dialogato coi fans per le vie del paese e una volta sul palco hanno avuto parole di elogio per la città, per l’organizzazione, per i loro fans.

Tracy Spencer, tra una canzone e l’altra ha pubblicamente detto di aver “mangiato benissimo il pesce, eppure qui non c’ il mare” suscitando un applauso ilare e spontaneo da parte del pubblico e di Sandy, a bordo Palco. Vorremmo che gli artisti fossero sempre così, educati e disponibili come Sandy Marton e Tracy Spencer.