Home Ambiente Il 7 e 8 maggio a Modena un seminario di riconoscimento di...

Il 7 e 8 maggio a Modena un seminario di riconoscimento di fiori ed erbe spontanee

Un sapere antico andato perduto nel corso del tempo, da quando l’uomo ha iniziato a coltivare la terra. Portulaca, acacia, finocchietto selvativo sono tante le erbe e i fiori che la natura offre e che possono aggiungere un tocco creativo alla cucina tradizionale. Per imparare a riconoscere e utilizzare nel modo corretto questi “tesori” vegetali Slow Food Modena organizza il 7 e l’8 maggio un seminario sul tema. Si inizia il 7 maggio alle 15.45 nell’aula magna dell’Orto Botanico di Modena (ingresso Giardino Ducale) per il seminario teorico condotto dal professor Fabio Taffetani docente di Botanica all’Università Politecnica delle Marche. Per i più piccoli alle 16.00 è previsto il laboratorio didattico “L’erba nel piatto”. L’8 maggio all’9.30 appuntamento per la passeggiata didattica all’Oasi Faunistica di Colombarone di Formigine (Strada per Marzaglia, 141).

L’iniziativa è ideata da Enrico Vignoli, condotta Slow Food Modena, con la collaborazione dell’Orto Botanico dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Il seminario è aperto a tutti su prenotazione (massimo 25 persone). Il costo di partecipazione è di 40 euro (30 euro per i soci Slow Food). Il laboratorio “L’Erba nel piatto” è gratuito.

Per informazioni e prenotazioni: slowfoodmodena@gmail.com Enrico Vignoli 3498456870. Per il Laboratorio “L’erba nel piatto” Dott.ssa Giovanna Barbieri 0592056007 o giovanna.barbieri@unimore.it