Home Cronaca Conclusa la campagna per la sicurezza stradale 2011 dell’Unione Comuni Pianura Reggiana

Conclusa la campagna per la sicurezza stradale 2011 dell’Unione Comuni Pianura Reggiana

Il 30 ottobre scorso è stato effettuato l’ultimo dei servizi notturni programmati per l’anno 2011 in collaborazione tra Corpo di Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Pianura Reggiana e Croce Rossa Italiana – Distretto di Correggio. Si è così conclusa la campagna per la sicurezza stradale “TUTTI IN CAMPO per la Sicurezza –Edizione 2011” a cui quest’anno hanno preso parte anche l’Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo San Genesio di Campagnola Emilia e l’Associazione per la Protezione Civile “ICARO” di Correggio. L’iniziativa si è concentrata, come di consueto, su due diversi aspetti: l’uno inerente la prevenzione, l’altro la repressione. Per quanto concerne il primo, durante tutto l’anno è stata effettuata attività informativa e divulgativa attraverso l’allestimento di stand in occasione delle principali manifestazioni organizzate in tutti i Comuni dell’Unione quali Feste della Birra, Fiere, ecc… al fine di accrescere le conoscenze dei cittadini sulle principali novità apportate al Codice della strada, con particolare attenzione alle norme sulla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.

I volontari hanno affiancato gli operatori del Corpo nell’illustrazione del funzionamento degli etilometri e delle altre apparecchiature in dotazione, inoltre hanno partecipato, collaborando attivamente, al percorso di costruzione di un dialogo attivo e produttivo con i cittadini. Così facendo è stato possibile, da un lato, chiarire i dubbi sulle normative in vigore e, dall’altro, accrescere la comprensione e condivisione delle problematiche attraverso i consigli forniti dagli operatori sui comportamenti più corretti da tenere.

Durante detti servizi si è avuta l’occasione di incontrare oltre 2.000 persone, tra cui molti bambini con i quali è stato possibile creare un primo contatto che in alcuni casi è proseguito nelle aule delle scuole in occasione dell’effettuazione dei corsi per l’educazione stradale: in totale le ore di lezione tenute da operatori del Corpo durante l’anno scolastico 2010-2011 ammontano a quasi 40. Sul fronte repressivo, invece, sono stati effettuati 10 servizi notturni specifici di pattugliamento nel territorio con personale misto, Polizia Municipale e Croce Rossa Italiana, nella fascia oraria compresa tra le ore 22,00 e le ore 04,00 del mattino seguente, nelle serate di venerdì o sabato.

I posti totali di controllo sono stati complessivamente 22, finalizzati in particolare al contrasto dei comportamenti criminosi alla guida, e sono stati realizzati in tutti i Comuni dell’Unione Pianura Reggiana: Campagnola Emilia, Correggio, Fabbrico, Rio Saliceto, Rolo e San Martino in Rio. Tali servizi, a cui gli operatori hanno partecipato attivamente, hanno permesso di controllare 883 veicoli ed elevare complessivamente 54 verbali per varie infrazioni tra cui superamento striscia continua di mezzeria, pneumatici usurati, omessa revisione del veicolo, patente di guida scaduta di validità, velocità pericolosa, omesso utilizzo delle cinture di sicurezza, uso apparato telefonico durante la guida, mancanza dei documenti di circolazione al seguito e omessa copertura assicurativa del veicolo.

Le infrazioni accertate per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico compreso tra 0,5 g/l e 0,8 g/l, che hanno comportato pertanto oltre al ritiro della patente una sanzione amministrativa, sono state 9. Solamente 2 quelle per guida con tasso alcolemico compreso tra 0,8 g/l e 1,5 g/l, per i quali è scattata oltre al ritiro della patente la denuncia alla Procura della Repubblica. Il Corpo di Polizia Municipale dell’Unione, sostenuto dall’Amministrazione comunale, stante la già manifesta disponibilità dei partner sopra menzionati, intende rilanciare l’iniziativa anche per l’anno 2012 per continuare a presidiare al meglio il territorio non solo vigilando sul rispetto delle norme ma anche, favorendo la loro conoscenza, prevenendo la commissione di illeciti. Una presenza quindi attiva sulle strade con un unico obiettivo: contribuire a diffondere sempre di più la cultura della legalità e della sicurezza.