Home Modena Modena: nuovi impianti luce e pulizia straordinaria per il sito Unesco

Modena: nuovi impianti luce e pulizia straordinaria per il sito Unesco

Pulizie manuali straordinarie, nuovi impianti luce per il portico e la piazza facendo sparire i cavi a vista, e la chiusura dei cantieri anche nelle strade circostanti.

Azioni e interventi svolti dal Comune e da Hera per il decoro del complesso di piazza Grande, sono stati presentati venerdì 7 dicembre dall’assessore comunale al Centro storico Daniele Sitta e dal direttore di Hera Modena Roberto Gasparetto a Francesca Piccinini, coordinatrice del Comitato di pilotaggio del Sito Unesco di Modena.

“Questi interventi sono un’azione concreta – ha commentato Daniele Sitta – e rappresentano bene l’impegno dell’Amministrazione per dare a Modena un centro ospitale, vivace e bello proprio nel periodo delle festività natalizie, valorizzando quanto ci ha lasciato in eredità la storia con l’ambizione di proiettarlo nel futuro”.

“La valida e costante collaborazione con i vari settori del Comune ci ha permesso di arrivare a questi risultati – ha dichiarato Roberto Gasparetto –. Con la conclusione di questi interventi consegniamo alla città un centro storico sempre più rispondente alle esigenze di chi lo vive”.

I principali interventi riguardano diversi aspetti, a partire dalla dotazione per piazza Grande di nuovi impianti elettrici a servizio delle utenze straordinarie e delle manifestazioni che vi si svolgono, eliminando i precedenti collocati sulle colonne del portico e lasciando libera la struttura dai quadri prese e dai cavi elettrici volanti.

Si tratta di otto colonnine a scomparsa dotate di sei prese da 3 kW ciascuna, protette da interruttore generale differenziale ad alta sensibilità. Il sollevamento, comandato da chiave meccanica, avviene automaticamente tramite un attuatore a gas incorporato. Le torrette, già funzionanti, saranno utilizzate in coincidenza di eventi o manifestazioni che richiedano forniture straordinarie di energia elettrica. In condizioni di non utilizzo, rimane visibile solo il chiusino posto in sommità alla torretta, lasciando libero tutto lo spazio circostante da impianti elettrici a vista.

In questo modo l’area del sito Unesco ritrova una veste più vicina alla sua identità originale, con un servizio più sicuro e di maggiore qualità. L’installazione di queste strutture ha avuto un costo di circa 50mila euro ed è stata resa possibile grazie alla posa di apposite infrastrutture nell’ambito dei lavori per il rinnovo dei sottoservizi del centro.

Per dare il massimo di decoro e pulizia a piazza Grande in occasione delle Feste, Hera ha attivato, in accordo con il Comune, un’operazione di pulizia straordinaria per rimuovere anche i più piccoli rifiuti, compresi i numerosi mozziconi di sigaretta che si insinuano nelle intercapedini delle pavimentazioni. A proposito dei mozziconi di sigarette gettati a terra, il Comune ricorda che dopo la campagna informativa e le attività di sensibilizzazione di sabato e domenica 8 e 9 dicembre, inizieranno a scattare le sanzioni. Secondo il regolamento di Polizia Urbana del Comune di Modena chiunque abbandoni un rifiuto sul suolo pubblico può ricevere una sanzione da 52 euro.L’intervento è durato sei ore e ha visto al lavoro cinque addetti e vari mezzi. Le operazioni di spazzamento e rimozione sono state svolte anche manualmente, perché il ciottolato che riveste piazza Grande e le pavimentazioni a porfido delle strade limitrofe non garantiscono l’efficacia dei mezzi meccanici. L’area del Sito Unesco è comunque oggetto di pulizia quotidiana da parte di Hera ogni mattina con una azione di mantenimento anche al pomeriggio.

Si chiudono, infine, i lavori per il rinnovo dei sottoservizi acqua, fognature, gas ed elettricità, frutto di una forte collaborazione tra la multiutility e il servizio Manutenzione e logistica del Comune, che hanno interessato nel corso dell’anno diverse parti del centro storico. Gli interventi di Hera più prossimi al sito Unesco hanno riguardato la chiusura ad anello delle reti gas e acqua e le nuove linee elettriche in piazza Grande, il rinnovo e potenziamento delle reti idriche ed energetiche nelle vie Scudari, Castellaro, Zono e San Carlo, oltre alla posa di nuove polifore per cavi elettrici. Le recinzioni saranno completamente rimosse tra pochi giorni, in modo da consentire l’adattamento della nuova pavimentazione in cubetti di porfido realizzata dal servizio Manutenzione e logistica del Comune di Modena. L’intervento complessivo ha richiesto una spesa da parte di Hera di circa 400 mila euro e del Comune di Modena di circa 200 mila euro.