Home Carpi Il sorriso dei bambini per un “Natale a colori” nelle strutture sanitarie

Il sorriso dei bambini per un “Natale a colori” nelle strutture sanitarie

Negli ospedali e nelle case protette della provincia di Modena, il mese di dicembre sarà ‘riscaldato’ dalla solidarietà dei bambini che porteranno a utenti, ospiti e personale delle strutture sanitarie l’allegria delle iniziative di “Natale a colori” 2012. Dalle scuole d’infanzia alle elementari, i bambini modenesi – quasi 4mila quelli coinvolti, di 162 classi – allieteranno chi è costretto a passare il periodo delle feste, o quello che le precede, lontano dalla propria casa e dai propri affetti. Addobbi natalizi, presepi, doni e biglietti di auguri preparati in classe per regalare un momento di felicità a utenti e pazienti degli ospedali e delle case di riposo: semplici gesti che riescono a far riflettere sia ‘i grandi’ che i più piccoli su temi delicati come quelli di malattia e disabilità, e sui valori connessi al “prendersi cura degli altri”.

Tantissime le iniziative in programma, che arriveranno a toccare tutti i confini della nostra provincia. Quest’anno “Natale a colori” porterà un po’ di speranza anche nelle zone terremotate: all’Ospedale di Carpi, infatti, è in calendario per il 18 dicembre una rappresentazione musicale a cura degli alunni della classe II della Scuola primaria “Marianna Saltini”. E il giorno della Vigilia, alle ore 10, la Schola Cantorum Cattedrale sarà in nosocomio per un concerto itinerante. In Ospedale a Mirandola il 21 dicembre verranno esposti gli addobbi e i bigliettini natalizi realizzati dagli alunni delle scuole elementari di Cavezzo-Disvetro, Muratori di San Felice, Alighieri di Mirandola e Pascoli di San Martino Spino. Ma non solo. Sono undici le case protette che riceveranno la visita e i doni dei bambini modenesi: quella di Soliera, ‘Villa Rosati’ a Cavezzo, la residenza ‘Cialdini’, la casa protetta ‘Guicciardini’ e ‘9 Gennaio’ di Modena, la residenza per anziani ‘Coccapani’ di Fiorano, la residenza sanitaria assistenziale di Fanano, la comunità alloggio di Guiglia e quella di Montese, le residenze di Vignola e quella di Nonantola.

Per quanto riguarda gli altri ospedali della rete provinciale, presso il Policlinico di Modena è stato allestito nell’atrio il presepe a cura delle maestre della scuola del I circolo. Domani, 12 dicembre, alle ore 10, al Sant’Agostino-Estense di Baggiovara gli alunni della scuola primaria Montecuccoli addobberanno la hall coi tradizionali alberi di Natale. Il 18 dicembre, invece, è in programma al Policlinico la “Festa di Natale in Pediatria”. Il 20 dicembre, dalle ore 13.30 presso l’Aula Magna del Centro Servizi Facoltà di Medicina e Chirurgia, sarà presentato il libro “La Natività nell’arte tra Oriente ed Occidente” a cura del professor Emilio Rocchi.

Presso il Nuovo Ospedale Civile di Sassuolo appuntamenti il 17 dicembre – ore 20 – per il tradizionale concerto-aperitivo, il 22 dicembre con la “Festa per i bambini” ricoverati grazie all’impegno dei clown di “Ridere per vivere” e per il giorno di Natale (ore 16-18) con “Nadel in Usdel”, un concerto di artisti sassolesi per animare la giornata ai pazienti ricoverati. Altre iniziative sono state organizzate in Ospedale a Pavullo e a Castelfranco Emilia.

“Natale a colori” è un evento promosso dalle aziende sanitarie di Modena, USL e Policlinico, e dall’Ufficio Scolastico provinciale (Ufficio XII – Ambito territoriale per la provincia di Modena) e rientra nel programma territoriale della Provincia “Comunicazione e promozione della salute” oltre ad essere sostenuto dalla Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria (CTSS). Il progetto conta sul coinvolgimento di comuni, scuole, privati e associazioni di volontariato per sostenere percorsi educativi orientati alla solidarietà e alla promozione del benessere delle persone.

Per il programma completo degli appuntamenti di “Natale a colori” 2012 è possibile visitare l’indirizzo internet: www.ppsmodena.it