Home Appuntamenti Carpi, in arrivo Pupi Avati e da lunedì le iniziative nelle frazioni

Carpi, in arrivo Pupi Avati e da lunedì le iniziative nelle frazioni

Pupi-AvatiDomani, sabato 29 giugno alle ore 21, in Piazza Garibaldi a Carpi (in caso di maltempo nell’auditorium della Biblioteca multimediale Loria) si terrà un incontro con Pupi Avati nel corso del quale il regista bolognese presenterà il suo libro La grande invenzione-Un’autobiografia. Condurrà l’incontro (che è organizzato in collaborazione con Radio Bruno, Rock No War, CNA Carpi, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Libreria Mondadori, Presidio di Libera di Carpi e Casa del Volontariato, con il patrocinio del Comune e che fa parte del ciclo Ne vale la pena, a sua volta inserito nel cartellone de LaCarpiEstate 2013), Pier Luigi Senatore, caporedattore centrale di Radio Bruno.

Un passato fastoso, un presente difficile, e una inesauribile riserva di sogni: è l’eredità che riceve alla nascita Pupi Avati, figlio di due mondi, la ricca borghesia urbana bolognese e l’arcaica tradizione contadina di Sasso Marconi. La galleria degli antenati è unica: la bisnonna Olimpia, asolaia emigrata in Brasile in cerca di fortuna con i tre figli piccoli, il nonno Carlo che trovò moglie grazie a venticinque bignè, gli zii materni che ogni anno portavano ai Savoia le ciliegie di Sasso Marconi, il nonno Giuseppe che chiese alla Madonnina del Paradiso una grazia “fatale”, i genitori protagonisti di una incredibile storia d’amore…Con questi presupposti, come stupirsi se la tua vita diventa un’unica grande avventura, dalla via Emilia a Cinecittà? Nella Bologna del dopoguerra si svolge l’educazione sentimentale di Pupi, un ragazzo timido ma un po’ mascalzone, un perdigiorno con una bruciante passione per il jazz, un rapporto complesso con le donne, un amore irreversibile per il cinema. Poi l’addio alla carriera da musicista, la parentesi come rappresentante di surgelati, i difficili esordi cinematografici, la Roma degli artisti, l’insolito lavoro con Pasolini, i pedinamenti per conoscere il maestro Fellini, i successi di pubblico e critica. La grande invenzione racconta tutto questo e molto altro ancora.

 ***

L’ESTATE CARPIGIANA ARRIVA NELLE FRAZIONI

La programmazione di LaCarpiEstate 2013 dal primo di luglio ripropone Così lontano, così vicino, ciclo di iniziative serali nelle frazioni cittadine e nei quartieri promosso dall’assessorato alle Politiche culturali del Comune in collaborazione con enti, circoli, volontari e parrocchie locali, con il contributo di Sinergas.

Il primo appuntamento della rassegna (ad ingresso gratuito e che comprende una quindicina di serate in tutto) si svolgerà come detto lunedì primo luglio al circolo La Fontana di Fossoli, dove si esibirà alle ore 16.30 il Teatrino dell’Es con uno spettacolo per bambini intitolato Il circo più piccolo che c’è.

Per informazioni sui successivi appuntamenti del ciclo, che toccherà tutte le frazioni cittadine www.carpidiem.it.