Home Appennino Modenese Fino a domenica a Fanano “Arte a 6 Corde”

Fino a domenica a Fanano “Arte a 6 Corde”

CampusEstivo_Arte_a_6_cordeProsegue la prima edizione di “Artinscena”, festival di musica, teatro e danza che unisce le realtà artistiche più importanti dei Comuni modenesi, dalla pianura all’Appennino. Rassegne come “Arte a 6 Corde” sono state incluse in questo contenitore culturale di concerti e spettacoli di qualità. Fino a domenica 14 luglio continua la settimana di vacanza alternativa proposta dal “Campus estivo Arte a 6 corde”.

Si tratta del tradizionale laboratorio artistico per ragazzi che coniuga allo studio della chitarra classica, del flauto, del clarinetto o del sassofono la possibilità di praticare numerose attività ludiche in mezzo alla natura. Il Campus è stato ideato per ragazzi dagli 11 ai 17 anni, con lo spirito di fare musica insieme, in un periodo dell’anno in cui l’attività dei conservatori è sospesa e i ragazzi hanno necessità di riprendere e approfondire lo studio sotto la guida di insegnanti. A conclusione di questa esperienza formativa, domenica 14 luglio, i giovani musicisti si esibiscono in un saggio finale con consegna del diploma di partecipazione. Ad accompagnare i ragazzi durante il campus estivo, oltre agli esperti animatori, il Maestro di chitarra Luigi Verrini, il Maestro di sassofono Simone Valla, il Maestro di clarinetto Federico Biolchini e il Maestro di flauto Valentina Marrocolo.

Luigi Verrini inizia lo studio della chitarra all’età di otto anni, Si perfeziona frequentando stage internazionali e si diploma nel 1986 al Conservatorio di Verona con lode. Si è affermato in prestigiosi concorsi ottenendo, nell’Anno Europeo della Musica, il Primo Premio al Concorso per giovani Artisti. L’attività come concertista lo ha visto protagonista sia in Italia che all’estero. E’ autore inoltre di una collana di opere musicali per ragazzi pubblicate dalle edizioni Sinfonica Carish.

Simone Valla si é diplomato col massimo dei voti in Sassofono nel 1996 presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli. Nel 1992 ha contribuito alla nascita della formazione cameristica “Saxensemble”, con la quale ha partecipato a numerosi concerti in Italia e all’estero, ed a numerosi Festival e Rassegne a carattere nazionale. Ha ricevuto numerosi consensi durante la 32a edizione dei Seminari Internazionali di musica Jazz, tenutasi a Siena nell’estate 2002. Nel 2005 ha conseguito il diploma in didattica della musica presso il Conservatorio A. Boito di Parma e attualmente è docente a tempo indeterminato presso la scuola media ad orientamento musicale Alberto Pio di Carpi per l’insegnamento del sassofono.

Federico Biolchini intraprende lo studio del Clarinetto a sette anni e si diploma in Clarinetto presso l’Istituto Superiore di studi musicali “A.Peri” di Reggio Emilia. Già da studente ha svolto un’intensa attività musicale sia da solista che in formazioni da camera esibendosi in svariate città italiane. È stato premiato in vari Concorsi Nazionali di esecuzione musicale. Nel 2011 ottiene il Diploma Accademico di II livello per la formazione dei Docenti nella classe di concorso A077 – Clarinetto. Profonde molte energie nell’insegnamento del Clarinetto presso l’Associazione “Lo Schiaccianoci” di Novellara (RE) e presso la Scuola Secondaria di I grado ad indirizzo musicale “Primo Levi” di Sassuolo.

Valentina Marrocolo inizia gli studi musicali presso l’Istituto Musicale Pareggiato “O.Vecchi” di Modena dove si diploma in flauto. Si distingue in alcuni Concorsi Nazionali risultando vincitrice dell’ XI Concorso Nazionale di Fusignano nel 2002 e del XIV Concorso Nazionale “Riviera della Versilia” nel 2005. Nel 2006 si diploma presso l’Accademia Internazionale di Flauto a Imola e nel 2007 consegue il Diploma Accademico di II Livello in Discipline Musicali. Agli impegni concertistici affianca un’intensa attività didattica come docente di flauto in diverse scuole private e come assistente della prof. Marina Zaniboni nei Corsi di Formazione di Base presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “O.Vecchi-A.Tonelli” di Modena, sede di Carpi.