Home Scandiano Scandiano: primo giorno di chiusura del passaggio a livello e prossime razionalizzazioni...

Scandiano: primo giorno di chiusura del passaggio a livello e prossime razionalizzazioni del traffico

Non ha visto particolari problemi quest’oggi la prima mattinata di chiusura del passaggio a livello in corrispondenza dell’incrocio tra la ex statale 467 e via Martiri a Scandiano, legata alla messa in sicurezza dell’area della stazione ferroviaria. Spiega l’Assessore alle Opere ed all’Ambiente, Marco Ferri: “Nella tarda mattinata di oggi si sono concluse le operazioni di chiusura del passaggio a livello di via Martiri della Libertà. L’intervento è stato eseguito senza particolari problematiche e disagi, grazie alla costante presenza, fin dalle prime ore del mattino, dei tecnici comunali e della polizia municipale che hanno monitorato la situazione e indirizzato i veicoli circolanti già “preavvisati” con apposita segnaletica”.

Prosegue Ferri: “Nel corso del pomeriggio e nella giornata di domani sarà garantita la presenza di personale al fine di verificare eventuali disagi e criticità e proseguire nell’azione di assistenza a chi circola nella zona. L’impianto semaforico, ora regolato per garantire maggiore scorrevolezza del traffico sulla SP467, rimarrà in funzione fino alla realizzazione della nuova rotatoria sull’esistente incrocio, per la quale proprio in questi giorni sono in atto le procedure di gara.

La nuova rotatoria, prevista dal piano della mobilità, garantirà l’ulteriore messa in sicurezza del tratto stradale e permetterà la definitiva eliminazione dell’impianto semaforico; l’opera comprende anche il completo rifacimento dei pedonali circostanti.

Come da impegno assunto in occasione della recente assemblea pubblica sul tema della chiusura del passaggio a livello, nell’ultima settimana sono stati effettuati i rilievi dei flussi di traffico reali sulle strade direttamente o indirettamente interessate dalle modifiche della viabilità connesse alla chiusura; le stesse rilevazioni saranno effettuate dopo la chiusura (terminato il periodo fieristico) per valutare la necessità di interventi correttivi nella viabilità dell’intera zona.

Particolare attenzione viene posta, sin da oggi, sul traffico nelle strade dell’intero quartiere a nord del passaggio a livello, in special modo via dell’Abate dove trova sede un importante plesso scolastico; in prossimità degli attraversamenti pedonali, e in orari di entrata e uscita da scuola, verrà garantita la presenza fissa (come già avviene) di personale della polizia municipale per garantire la massima sicurezza degli alunni e di chi li accompagna. L’amministrazione comunale prosegue comunque nell’impegno di realizzare un nuovo collegamento , come già illustrato nell’assemblea pubblica, tra via martiri e via del Mulino, lungo il torrente Tresinaro; tale intervento, ritenuto indispensabile, permetterebbe di completare, ad ovest, un sistema di strada tangenziale così come già esiste sul versante est del capoluogo. Tale intervento è subordinato al parere della Soprintendenza per l’esistenza di un vincolo architettonico-paesaggistico nell’area interessata; riteniamo che il nuovo tracciato sia assolutamente compatibile con il vincolo esistente, motivo per cui continueremo con ogni sforzo sul percorso autorizzativo già iniziato”.