Home Bassa reggiana Controlli della municipale della Bassa Reggiana, scoperti mezzi senza assicurazione e venditori...

Controlli della municipale della Bassa Reggiana, scoperti mezzi senza assicurazione e venditori abusivi

municipaleProsegue l’attività di controllo del Corpo di polizia municipale “Bassa Reggiana”, impegnata su tutto il territorio dell’Unione. Nel corso dei controlli avvenuti negli ultimi giorni, gli agenti hanno ravvisato numerose irregolarità.

Durante un controllo di polizia stradale in via Iotti a Luzzara, all’altezza del distributore “Total Erg”, veniva fermato K.A., di origine indiana, alla guida di un ciclomotore Piaggio Zip di proprietà di un connazionale.  La patente mostrata dall’uomo agli agenti, a un primo esame, presentava alcune anomalie: nello specifico i timbri e la firma dell’autorità rilasciante, nella parte ove era presente la fotografia del conducente, risultavano scannerizzati, e vi era inoltre un errore nella dicitura di alcuni termini inglesi. Soprattutto, il bordo del documento risultava tagliato in maniera irregolare.

Per questo, l’uomo è stato accompagnato al Comando dove gli agenti hanno proceduto a porre sotto sequestro la patente di guida, e a redigere gli atti per la denuncia a piede libero del soggetto per guida senza patente. Anche il proprietario del ciclomotore è stato sanzionato per l’incauto affidamento del veicolo a persona sprovvista di documenti di guida.

Si fa sempre più serrata, inoltre, la lotta ai veicoli sprovvisti di assicurazione, anche perché i trasgressori sembrano ingegnarsi sempre di più. Nei giorni scorsi, a Poviglio, utilizzando il targa-system,  gli agenti hanno scoperto un’auto sostitutiva di proprietà di una autofficina che viaggiava senza copertura assicurativa, utilizzando il tagliando di una vettura del tutto simile di proprietà dello stessa azienda. Ad un primo controllo il veicolo sembrava in regola, ma lo strumento ha messo in allarme gli operatori che approfondendo la questione hanno scoperto l’inganno.

Ancora più ingegnoso il trucco pensato da un autotrasportatore che, disponendo di due veicoli, aveva deciso di assicurarne uno solo e di utilizzare le targhe di questo anche su quello non assicurato. A tradirlo, il fiuto di un agente che in territorio di Gualtieri ha notato un anomalia nel sistema utilizzato per fermare le targhe. Un successivo raffronto con il numero di telaio dell’autocarro ha definitivamente sciolto ogni dubbio, le targhe erano state scambiate ed il veicolo in circolazione non era assicurato. In entrambi i casi, oltre alle pesanti sanzioni, la polizia municipale ha sottoposto i mezzi al sequestro ai fini della confisca.

Domenica, nel corso della fiera di Poviglio sono stati effettuati controlli serrati, anche in abiti borghesi, al fine di scoraggiare l’abusivismo commerciale. Nel corso dei servizi gli agenti hanno individuato alcuni venditori abusivi che, alla loro vista, hanno tentato la fuga. Due di loro non sono riusciti nell’intento e si sono visti sequestrare la merce che, oltre che essere venduta abusivamente, risultava essere contraffatta. In particolare, gli agenti hanno proceduto al sequestro di numerose borse griffate e di una quarantina di paia di scarpe che, a procedimento concluso, verranno devolute a fini assistenziali.