Home Appuntamenti Scandiano: Giovanni Allevi sarà la big star che aprirà venerdì sera 27...

Scandiano: Giovanni Allevi sarà la big star che aprirà venerdì sera 27 maggio festivaLOVE 2016

Allevi-ph-Fabio+LovinoIl programma musicale della seconda edizione di festivaLOVE.Innamorati a Scandiano sarà inaugurato venerdì sera 27 maggio in piazza Fiume da Giovanni Allevi, uno dei maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama internazionale, compositore, direttore d’orchestra e pianista. Il concerto rientra nella proposta musicale della rassegna provincia Mundus. Linguaggi dell’identità e della differenza, a cura di ATER-Associazione teatrale Emilia Romagna e sarà l’anteprima di un programma che tra Scandiano e Arceto vedrà in totale tre concerti, le prossime due date saranno il 7 luglio al Parco del Castello di Arceto e il 19 luglio nel cortile della Rocca di Scandiano.

Il ricchissimo palinsesto musicale del festival proseguirà poi durante le seguenti due giornate con grandi ospiti della scena nazionale, interviste, incontri con musicisti e approfondimenti musicali.

“Siamo molto soddisfatti” afferma l’Assessore ai Saperi Alberto Pighini “del palinsesto artistico che il festival proporrà quest’anno, tutti ospiti di livello nazionale che nelle diverse discipline di appartenenza daranno contributi significati e originali. Aprire il programma musicale con il pianista Allevi siamo sarà di sicuro successo. E’ un artista amato da molti, conosciutissimo e con competenze davvero trasversali. La serata di venerdì vedrà poi anche altri personaggi molto importanti con i quali stiamo chiudendo il contratto e che sveleremo a breve. Siamo molto contenti anche della collaborazione con Dario Vergassola che si è rinnovata dopo la bella esperienza dello scorso anno. La sua poliedricità e la sua intelligente ironia saranno le chiavi di conduzione di questo festival che per natura è multidisciplinare e variegato per incontrare i gusti di tutti e offrire opportunità a pubblici diversi.”

“L’edizione 2016 di festivaLOVE” prosegue il vicesindaco Matteo Nasciuti “si caratterizza fin dalla prima giornata del venerdì per un’eterogeneità di interventi e proposte. Dopo l’edizione zero dello scorso anno, abbiamo cercato di mettere meglio a punto la macchina organizzativa che, dopo l’esperienza quinquennale di WOW, è notevolmente cresciuta. La piazza del gusto, gestita da associazioni locali no profit, quest’anno sarà attiva per due serate, venerdì e sabato, alternano menù diversi sul tema love, tutta la città da venerdì a domenica sarà “colorata” di rosso love. La nostra attenzione sarà sempre alta sulla sicurezza e sul rispetto delle regole affinchè la festa possa essere divertimento e svago per tutti. E’ quindi già attiva la collaborazione con le forze dell’ordine e, come sempre, faremo l’interforze in prefettura per coordinare i vari interventi.

Il palinsesto è ormai definito, stiamo siglando i vari contratti e a breve lanceremo i nomi anche degli altri ospiti che verranno tar venetrdì e domenica. Segnatevi quindi le date e per quel fine settimana non prendete altri impegni, sono sicuro che Scandiano saprà divertirvi e intrattenervi al meglio.”

A quattro anni dal Disco di Platino Alien e dopo l’esperienza sinfonica dell’album Sunrise, contenente il Concerto per Violino e Orchestra in Fa minore, Giovanni Allevi è tornato l’anno scorso al pianoforte con un nuovo progetto e un titolo che è una vera e propria affermazione d’amore nei confronti dell’esistenza e sposa pienamente il fil rouge del festival scandianese: “LOVE”, un viaggio nell’anima per tornare ad amare il mondo. Anticipato dai singoli My family e Loving You, il nono album di studio dell’artista è l’ultima tappa di un percorso di crescita artistica e umana che ha già ottenuto numerosi riconoscimenti nella sua ventennale carriera. Registrato al SAE Institute di Milano, polo universitario all’avanguardia per la produzione audio-video in Europa, l’album rappresenta uno stato dell’arte per la registrazione del pianoforte, grazie ad un bilanciamento di massimo equilibrio tra la componente dell’acustica della stanza, la preparazione del pianoforte e la studiata dislocazione dello stesso ai fini di una ripresa microfonica naturale. “Un suono morbido eppure potente, mai aspro e con una ricca estensione in bassa frequenza, per un’esperienza d’ascolto estremamente appagante – afferma Ian Jones, ingegnere del suono agli Abbey Road Studios di Londra, dove è stato masterizzato il disco che verrà proposto integralmente in piazza Fiume a fine maggio.

LOVE contiene tredici tracce, tredici pagine di un diario musicale autentico, sincero e fortemente emotivo, che raccontano l’amore nelle sue molteplici forme. Ed ecco l’amore romantico in Loving you, quello quotidiano in Come with me, quello fisico in Lovers, l’amore struggente in Asian Eyes, quello sublime in Amor sacro, quello per le persone più care in My family e La stanza dei giochi, l’estasi d’amore di Yuzen, l’amore per le cose semplici di Sweetie pie, e per quelle apparentemente più complicate in It doesn’t work, quello per sé – che è anche il più difficile – de L’Albatros (ispirato alla poesia di Baudelaire) e per i lati più complessi della propria personalità, The other side of me, fino ad arrivare al cosmico desiderio di libertà di Asteroid 111561 (dal nome dell’asteroide che la NASA ha recentemente dedicato al compositore).

Ma “LOVE” è anche e soprattutto una dichiarazione d’amore per il suo pubblico che da oltre venti anni lo segue con costante affetto. Anche per questo, per la prima volta nella sua carriera, Allevi nella fase finale della lavorazione dell’album ha voluto con sé anche i suoi fan, invitandoli ad entrare in studio di registrazione e rendendoli partecipi così in prima persona della musica che stava nascendo.

 

Cenni Biografici

Giovanni Allevi è uno dei maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama internazionale. È compositore, direttore d’orchestra e pianista. Ha una laurea con Lode in Filosofia e due diplomi di Conservatorio, conseguiti con il massimo dei voti in Pianoforte e Composizione.

Diventa in breve tempo un fenomeno sociale, l’enfant terrible che ha lasciato annichilito il mondo accademico con il suo straordinario talento e carisma. Entra nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti. Le sue composizioni tratteggiano i canoni di una nuova “Musica Classica Contemporanea”, attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall’esperienza dodecafonica e minimalista per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del presente.

Per il suo impegno intellettuale Allevi, oltre a sollevare l’entusiasmo del suo pubblico, ha ricevuto attestazioni di stima da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, di Papa Francesco e Papa Benedetto XVI, del Premio Nobel Mikhail Gorbaciov e di molti esponenti del mondo artistico e culturale. E’ stato insignito nel 2012 dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana per i suoi meriti artistici. Numerose le tesi di laurea a lui dedicate nelle varie Università italiane che attestano il grande valore sociale e culturale della sua figura.

Tanti i concerti e le sue tournées internazionali ricordiamo qui: la Carnegie Hall di New York, la Queen Elizabeth Hall di Londra, l’Arena di Verona, facendo tappa in ogni metropoli tra cui Parigi, Berlino, Los Angeles, Seoul, Tokyo. Al rientro dai Giochi della XXX Olimpiade di Londra, dove è stato chiamato per la seconda volta consecutiva a rappresentare la musica italiana (dopo essersi esibito con la China Philharmonic Orchestra alla Città Proibita di Pechino durante le Olimpiadi 2008), registra il suo primo concerto per violino e orchestra La danza della Strega, inserito nel suo nuovo album di composizioni sinfoniche SUNRISE.

La carriera artistica di Giovanni Allevi è costellata da successi di pubblico e discografici (con oltre 750.000 copie vendute). Dopo i due dischi di pianoforte solo NO CONCEPT (2005 – disco d’oro e disco di platino) con cui Giovanni Allevi si è fatto conoscere al grande pubblico e JOY (2006), tre volte disco di platino, Allevi ha pubblicato l’album registrato con orchestra sinfonica EVOLUTION (2008 – disco d’oro e disco di platino). A completare queste pubblicazioni il disco registrato dal vivo durante il tour 2007 ALLEVILIVE che celebra i dieci anni di carriera discografica e il dvd live Joy tour 2007 registrato all’Arena Sferisterio di Macerata. A settembre 2009 dal grande concerto all’Arena di Verona, di fronte ad un pubblico di oltre 14mila persone, con la All Stars Orchestra (un’orchestra di 90 elementi scelti tra i virtuosi dei più importanti ensemble musicali del mondo) esce il CD/DVD (divenuto anch’esso disco d’oro) Allevi & All Stars Orchestra – Arena di Verona.

Il successivo album di pianoforte solo è ALIEN, registrato in Svizzera nel 2010, a cui è seguita una lunga tournée internazionale: l’Alien World Tour. Il 30 aprile 2012 è uscita la prima release discografica di Giovanni Allevi concepita per il mercato francese: SECRET LOVE. L’album, uscito per Sony Music France, è un best of delle sue più note composizioni per pianoforte solo, contenente 14 tracce in studio e 4 dal vivo. A circa un anno dall’uscita dell’album sinfonico SUNRISE contenente il suo primo Concerto per Violino e Orchestra, il 19 novembre 2013 è uscito contemporaneamente in tutta Europa, Giappone e Australia CHRISTMAS FOR YOU (Bizart/Sony Music), album di Natale in cui il compositore Allevi ha selezionato e rielaborato al pianoforte le musiche che hanno segnato la tradizione natalizia dei diversi paesi europei e non solo. Tra i brani presenti anche l’Ave Maria di Bach/Gounod, nella versione presentata per la prima volta dal vivo da Allevi davanti a Sua Santità Papa Francesco in Piazza San Pietro a Roma, in occasione della Festa della Famiglia il 26 Ottobre 2013 (l’evento è stato trasmesso in diretta in Mondovisione).

Allevi è anche scrittore di successo: per Rizzoli ha pubblicato La musica in testa, divenuto best seller e vincitore del Premio Letterario “Elsa Morante” e il libro fotografico In viaggio con la Strega. Una ulteriore conferma della solidità della sua formazione classica e statura culturale è rappresentata dall’ultimo libro Classico ribelle, manifesto estetico della sua poetica musicale.

Molti i premi e i riconoscimenti che gli sono stati conferiti, tra gli altri il Premio Colonna Sonora al Sundance Film Festival per il corto Venceremos, il Premio Stella D’oro al Valore Mozartiano, il Premio Internazionale Golden Opera Award – Oscar della Lirica.

Nel 2012 alla 70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia viene presentato in anteprima assoluta Symphony of life, il corto  di animazione dedicato alla figura del compositore.   Nel dicembre 2013 diventa Ambasciatore dell’organizzazione umanitaria Save The Children che opera per migliorare la vita dei bambini nel mondo.

Recentemente la NASA ha dedicato al Maestro Allevi l’asteroide 11561 Giovanniallevi 2002 Ah3.

Il 2014 si apre con la notizia della certificazione del Disco di Platino per ALIEN e il compositore decide di festeggiare riportando sui principali palchi dei teatri internazionali un programma musicale di pianoforte solo che abbraccia la sua pluripremiata e ventennale attività compositiva.

Il 20 Gennaio 2015 è uscito su etichetta Bizart/Sony Music LOVE, il nuovo album di pianoforte solo che rappresenta un viaggio appassionato ed intimista attraverso 13 composizioni inedite dedicate all’Amore in tutte le sue declinazioni. E’ partito il tour internazionale di presentazione di LOVE il 27 febbraio 2015 al Cadogan Hall di Londra. La tournée ha proseguito in febbraio in Europa per approdare da fine marzo anche in Italia e proseguire poi in Giappone. Il 22 agosto 2015 viene presentato O Generosa! inno che risuonerà negli stadi ad apertura delle competizioni della Lega Serie A di calcio.