Home Cronaca Reggio Emilia: si attacca al campanello della casa dove ‘l’amata’ lavora per...

Reggio Emilia: si attacca al campanello della casa dove ‘l’amata’ lavora per chiarire la situazione sentimentale

ADV


Ieri sera la Polizia di Reggio Emilia è intervenuta in via Togliatti dove una cittadina albanese di 38 anni, impiegata come badante presso una famiglia, riferiva al numero di emergenza 113 la presenza in strada di un uomo che con fare molesto suonava ripetutamente il citofono pretendendo di parlare con lei. Gli agenti intervenuti rintracciavano un cittadino albanese classe 1988, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuto alla probabile e abbondante assunzione di sostanze alcoliche. In uno stentato italiano riferiva di essere innamorato della donna e di essersi recato sul posto per chiarire la loro situazione sentimentale. La donna invece riferiva che il connazionale era solamente un semplice conoscente. L’uomo veniva quindi allontanato dagli agenti.

 

Articolo precedenteM’illumino di meno: passeggiata e cena a lume di candela al Ceas di Albinea
Articolo successivoBologna, fondo per il sostegno alla locazione: 900 domande presentate in un mese di apertura del bando