Home Reggio Emilia Albinea: tante richieste di informazioni per le abitazioni del nuovo quartiere Peep...

Albinea: tante richieste di informazioni per le abitazioni del nuovo quartiere Peep – Lavori alle tubazioni di acqua e gas

Grande interesse da parte della cittadinanza per il nuovo intervento Peep di Albinea, a distanza di sole tre settimane dalla sua presentazione, avvenuta di fronte a una grande platea in sala civica, già 70 famiglie si sono presentate all’ufficio che la cooperativa Andria ha aperto in piazza Cavicchioni 5, per avere informazioni sul nuovo quartiere Peep Meraviglia, che nascerà in via Cosmo Cosmi.

Di queste ben 35 sono risultate in possesso dei requisiti necessari per prenotare un alloggio. Requisiti che il Comune ha voluto fossero molto stringenti e che riguardano la residenza, il reddito e l’assenza di altre case di proprietà al 30 novembre 2016 (data della approvazione delle regole che sovraintendono all’intervento).

L’intervento è stato previsto attraverso lo strumento del Peep, che il Comune di Albinea ha mantenuto e aggiornato negli anni e che permette all’amministrazione di venire in contro ai cittadini calmierando i prezzi d’acquisto delle case, che altrimenti dovrebbero far riferimento ai valori fissati dal mercato immobiliare.

Nel caso dell’area di via Cosmi le abitazioni previste avranno un prezzo medio leggermente inferiore a 1.800 euro al metro quadrato di superficie commerciale (che comprende muri perimetrali e interni, quote di logge, balconi, cantine e giardini), a fronte di un prezzo medio di mercato nella zona in questione di circa 2.400/2.500 euro.

Ad esempio un appartamento di 130 metri quadrati (superficie commerciale) corrispondente a circa 78 mq. di superficie calpestabile, avrebbe un costo sul mercato di 325mila euro, contro i 234 mila previsti nel progetto del quartiere “Meraviglia”. Il risparmio netto è quindi pari a 91mila euro.

Un minor costo importante a fronte di una qualità urbanistica ed edilizia molto alta: infatti l’impianto a corte consente di avere una zona verde importante al servizio del quartiere, zona verde sulla quale si affacciano gli alloggi e che costituirà luogo di socialità per gli abitanti. Dal punto di vista edilizio è previsto paramento murario in faccia-vista, fotovoltaico, pompa di calore, riscaldamento a pavimento, classe energetica A3/A4, fibra ottica, ventilazione meccanica puntuale, controllo carichi elettrici, e certificazione acustica.

Sempre a garanzia del livello di qualità è importante la presenza di due posti auto per alloggio che sono stati previsti nell’interrato, che certamente rappresentano un costo, (mediamente circa 15.000/cadauno) ma che saranno importanti per le famiglie che andranno a vivere nel quartiere, oltre a essere utili per togliere le auto dalle strade.

Stiamo parlando di 32 alloggi che hanno una superficie calpestabile che varia dai 77 ai 94 metri quadrati, in altri termini appartamenti con al massimo 1 matrimoniale e due mezze camere, e casette a schiera con due camere matrimoniali e una mezza camera, tutti con doppi servizi.

La scelta di queste dimensioni abitative è stata avvalorata da un sondaggio proposto alle famiglie che si erano dichiarate interessate al progetto nella sua fase di lancio. Sondaggio effettuato da Andria, la Cooperativa di Abitanti di Correggio che ha vinto il bando pubblico per l’assegnazione in diritto di superficie dell’area e che curerà la realizzazione dell’intervento edilizio e delle opere di urbanizzazione relative.

“L’impegno preso oltre due anni fa era realizzare abitazioni dal basso impatto ambientale e non energivore, per poter consentire risparmi in bolletta nel lungo periodo alle famiglie. Il tutto a un costo al metro quadrato inferiore ai 2mila euro. Le abitazioni di cui si parla hanno addirittura un prezzo leggermente inferiore ai 1.800 euro al metro quadrato. Gli alloggi proposti da Andria rispettano pienamente questi parametri. – spiega il sindaco Nico Giberti – Le polemiche sollevate dall’opposizione sono soltanto strumentali”.

Lavori alle tubazioni di acqua e gas in centro. Sensi unici alternati per gestire il traffico

A partire da venerdì 4 maggio (condizioni meteo permettendo) inizieranno i lavori di rifacimento delle tubazioni di acqua e gas nelle vie Caduti della Libertà, Leopardi, Verdi e Leonardo da Vinci.

Le operazioni saranno eseguite da Ireti e avranno una durata di 45 giorni.

Durante i lavori, che proseguiranno per singoli tratti (non in contemporanea su tutte le strade), saranno attivati sensi unici alternati per garantire una corretta e sicura circolazione delle auto e l’accessibilità alla scuola elementare Renzo Pezzani.

 

Incontri con gli esperti sulla figura del padre

Due incontri ad Albinea all’interno del calendario di Papà in Gioco: una serie di appuntamenti dedicati alla relazione figli e padri, per valorizzare e incontrare i diversi ruoli dei papà di oggi nella relazione con i propri figli. La rassegna è organizzata dal Centro famiglie dell’Unione Colline Matildiche in collaborazione con la cooperativa Research.

Il primo appuntamento sarà giovedì 3 maggio, alle 20.45, nella sala civica di via Morandi 9. Titolo: “I figli che vorrei. Riflessioni sul ruolo paterno”. Relatore sarà il dottor Alvaro Gafaro, counselor e formatore di “Maschi che si immischiano”

Il secondo incontro sarà sabato 5 maggio, dalle 9.30 alle 11.30, al nido comunale “L’Aquilone” di via Malaguzzi 6. Titolo: “Il gioco degli opposti. Tra movimento, emozione e relazione”, con Valeria Melioli, psicomotricista di Spaziogiocovita.

Gli incontri sono aperti a tutti ed è gradita l’iscrizione. Per informazioni e iscrizioni scrivere a info@famiglieincentro.it , oppure telefonare allo 0522.247811 ( da  lunedì  a sabato mattina), oppure 0522889189 ( da lunedì a giovedì mattina). E’ anche possibile contattare Laura Panna al 380.1059769.