Home Modena Edilizia scolastica: nel modenese più risorse per gli impianti antincendio

Edilizia scolastica: nel modenese più risorse per gli impianti antincendio

Aumentano i fondi destinati a Provincia e Comuni modenesi, per realizzare una serie di interventi di miglioramento degli impianti antincendio nelle scuole superiori.

Per effetto di una nuova ripartizione tra le Province delle risorse del ministero dell’Istruzione, decisa dalla Regione Emilia Romagna, alla cifra già prevista di quasi un milione e 400 mila euro, si sono aggiunti nei giorni scorsi 600 mila euro.

Salgono così a 39 le scuole interessate dai lavori, di cui 14 superiori di competenza della Provincia e 25 tra scuole medie, primarie e d’infanzia gestite dai Comuni.

Tenendo conto delle quote di cofinanziamento degli enti locali, gli investimenti arrivano a quasi due milioni e 700 mila euro.

Alle superiori sono previsti interventi al “Barozzi”, “Venturi” in via Ganaceto,  “Corni” in via Da Vinci e largo Aldo Moro, “Fermi”, “Muratori San Carlo, e sulla palestra del “Selmi” a Modena, al “Meucci” a Carpi, al “Baggi” e “Morante” a Sassuolo e “Levi” a Vignola; mentre, come indicato dalla graduatoria coordinata dalla Provincia, i Comuni finanziati sono Bastiglia, Fanano, Fiorano, Fiumalbo, Guiglia, Mirandola, Modena, Montese, Palagano, Prignano, Riolunato, S.Prospero, Sassuolo, Soliera e Vignola.

Saranno realizzati adeguamenti e ammodernamenti ai dispositivi di emergenza luminosi e sonori, sulle scale di emergenza, sui dispositivi in generale tra cui il rilevamento dei fumi, tenendo conto anche dell’aumento della popolazione e delle modifiche strutturali degli edifici.

Questi investimenti consentono alla Provincia di proseguire con il piano di adeguamento alle normativa antincendio avviato da tempo nei 58 edifici scolastici superiori di competenza; tra gli interventi più recenti, tuttora in corso, riguardano il polo Guarini-Wiligelmo e il Tassoni di Modena.