Home Carpi L’Unione, l’Europa: un seminario a Carpi

L’Unione, l’Europa: un seminario a Carpi

“Anche in questa fase così delicata per il futuro del continente la Regione e l’Unione delle Terre d’Argine investono in cittadinanza europea”. La Presidente dell’Unione Paola Guerzoni commenta così gli obiettivi e le motivazioni del progetto di promozione della cittadinanza europea proposto dall’ente associato, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con circa 16 mila euro (il 70% del totale) e che è in corso in questi mesi, realizzato in collaborazione con il SERN.

Costruzione di capacità organizzativa sulle tematiche europee nell’Unione Terre d’Argine è il titolo di questo progetto, finalizzato a far conoscere cosa ha rappresentato e cosa rappresenta oggi l’Europa, per comprendere quali sfide dobbiamo affrontare come cittadini europei. Dopo il seminario tenutosi a novembre sulla dimensione strategica delle attività internazionali e il successivo incontro con dirigenti di Unioni e Comuni europei per discutere e approfondire le buone pratiche che si possono attivare a questo fine, dal 16 al 18 gennaio prossimo si terrà a Carpi un seminario pratico sulla gestione del ciclo di progetto. L’incontro è mirato a funzionari interessati ad acquisire competenze nella pianificazione e formulazione di progetti europei. Nel mese di febbraio il progetto si concluderà con un altro seminario, questa volta riservato ai portatori di interesse locali (stakeholders), per costruire una vera capacità operativa in rete.

Tra i partecipanti al seminario ci saranno 7 persone provenienti dalla Svezia  (nello specifico da Linköping, Vänersborg e Trollhättan), e una dalla Lettonia (Daugavpils) oltre a diversi membri delle Unioni emiliane e di altre regioni d’Italia.

“Occorre favorire il dialogo tra le persone e le istituzioni, e la conoscenza dei diritti e dei doveri che derivano dall’essere cittadini europei – conclude la Presidente Guerzoni – Anche attraverso iniziative come queste si può far comprendere l’importanza di appartenere all’Europa”.

SERN è un associazione senza scopo di lucro (l’acronimo significa Sweden Emilia Romagna Network, l’Unione delle Terre d’Argine aderisce ad essa), che ha lo scopo di assistere i soggetti pubblici e privati, emiliano-romagnoli e svedesi, nello sviluppo di legami internazionali e nella ricerca di partners per progetti comunitari. Il network intende promuovere il confronto tra i paesi partners su temi di grande rilevanza come le politiche sociali, l’ambiente, l’educazione, l’imprenditoria e il turismo. L’obiettivo è quello di conoscere le esperienze di eccellenza maturate in altri paesi e sviluppare forme di cooperazione, anche al fine di accedere ai canali di finanziamento europei. Una rete dunque creata dalle amministrazioni locali-regionali svedesi ed emiliano-romagnole ma aperta al coinvolgimento di altri soggetti, pubblici e privati, per scambi di esperienze e progetti comuni al fine di promuovere lo sviluppo del territorio.