Home Modena Controllo di Vicinato a Modena, presentazione ai residenti della frazione Tre Olmi

Controllo di Vicinato a Modena, presentazione ai residenti della frazione Tre Olmi

Venerdì 15 febbraio il progetto del Controllo di Vicinato sarà presentato ai residenti della frazione Tre Olmi. All’incontro, in programma alle 18 presso la Bocciofila Treolmese di strada Barchetta 411/B, parteciperanno il presidente del Quartiere 4 Alberto Cirelli, la vice comandante Patrizia Gambarini e gli ispettori di zona Franco Busi e Carmine Fierro della Polizia municipale di Modena, la responsabile dell’Ufficio Politiche per la Legalità e le Sicurezze Antonietta De Luca.

Il Controllo di Vicinato, che a Modena in circa due anni ha già coinvolto oltre 1300 persone riunite in 49 gruppi, si basa su una strategia condivisa di prevenzione e intervento che parte dalla considerazione che la sicurezza urbana è un bene che va “costruito insieme” e che il primo passo per rendere più sicuri i territori è riattivare senso di appartenenza e relazioni di comunità.
Gli appartenenti ai gruppi interagiscono tramite un sistema di comunicazione veloce, solitamente whatsapp, per riferire informazioni e segnalazioni filtrate dai referenti e inviate all’ispettore della Municipale che funge da riferimento per quella zona. Salvo quindi situazioni urgenti da affrontare con l’attivazione dei numeri di emergenza, ai cittadini del gruppo di Controllo di Vicinato si chiede solo di osservare e riferire informazioni che raccolgono svolgendo le consuete attività quotidiane, recandosi al lavoro o durante la passeggiata con il cane, facendo jogging o accompagnando i bimbi a scuola.
È quello che ha fatto la signora che pochi giorni fa ha consentito alla Municipale di recuperare un’automobile rubata per restituirla al proprietario residente in un altro comune della provincia. La donna è una delle referenti di uno dei primi gruppi di CdV che stanno nascendo a Baggiovara; il gruppo non si è ancora ufficialmente costituito, ma alla presentazione avvenuta a fine dicembre, sono state raccolte le disponibilità di una ventina di persone e di alcuni referenti, così la chat si è attivata. Martedì 12 febbraio la signora ha pertanto segnalato all’ispettore referente per la zona, la presenza di una Citroen C3 parcheggiata da alcuni giorni nella stessa posizione, nei pressi del cimitero vecchio di Baggiovara. Dagli accertamenti della Municipale l’auto è risultata essere stata rubata alcuni giorni prima a Castelnuovo Rangone dove risiede il proprietario a cui è stata restituita.
Ad oggi i gruppi di CdV formalmente costituiti sono 49 e ce ne sono diversi altri che stanno nascendo, oltre che a Baggiovara, anche nelle frazioni di Portile, Villanova, Lesignana e in città in via Willigelmo.
Mercoledì 20 febbraio alle 18 il Controllo di Vicinato sarà presentato anche presso il Centro sociale Anziani e Orti Buon Pastore di via Panni 202, a Modena. Oltre alla vice comandante della Municipale, all’ispettore di zona Luca Nasci e alla responsabile dell’Ufficio Politiche per la Legalità e le Sicurezze, interverrà all’incontro la presidente del Quartiere 3 Mara Bergonzoni.