Home Fiorano A Fiorano una nuova puntata di “Andam a Vegg”

A Fiorano una nuova puntata di “Andam a Vegg”

Lunedì 8 aprile 2019, alle ore 20.30, al Cinema Teatro Astoria di Fiorano Modenese, con ingresso gratuito, va in scena la 22° puntata di ‘Andam e vegg’ dedicata agli alpini e infatti intitolata: ‘Sul cappello che noi portiamo’, ma come sempre sarà una serata da trascorrere insieme che alterna musica, comicità, ricordi e cultura fioranese.

Guidati dal giornalista Luigi Giuliani, regista e conduttore, tornano infatti l’attore e scrittore Maurizio Marinelli, già Sgorghigolo con la Famiglia Pavironica e Gino Ginone Andreoli, degli 8Mani e degli Angel’s Prut; la musica è affidata ai Folklito, a Renzo Manfredini, l’Usignolo di Spezzano e alla giovanissima band degli ‘Andram a vegg’.

Giuliana Cuoghi conduce ‘Radio Stalla’ e Donato Gualmini la rubrica quiz ‘Vaccabolario’. Come sempre salgono sul palco Luigi, Vincenzo, Amos e Guido, testimoni di storie e aneddoti del territorio fioranese.

Un capitolo della serata è dedicato al Gruppo Alpini di Fiorano Modenese, i cui componenti sono tutti invitati a partecipare con il cappello e la penna. Un video ripercorrerà il raduno del secondo raggruppamento del 2009, che portò a Fiorano cinquemila alpini; un secondo video scoprirà i luoghi che parlano di alpini: Villa Campori dove soggiornava il ministro della guerra Cesare Ricotti Magnani, che firmò la costituzione del Corpo degli Alpini, la biblioteca Paolo Monelli, dedicata al giornalista fioranese che da alpino scrisse il suo libro più famoso: ‘Le scarpe al sole’, la tomba di Ciro Menotti, dove riposa anche un pronipote dell’eroe risorgimentale, medaglia d’oro alla memoria, caduto nella seconda battaglia del Don, a cui il Gruppo ANA di Fiorano Modenese è dedicato e le vecchie scuole di Cameazzo, dal 1986 sede degli alpini e della loro sezione di protezione civile. Sullo schermo scorreranno immagini degli alpini fioranesi di ieri e di oggi. Con l’attuale presidente Celsino Leonardi e con Franco Bedini, che lo ha preceduto nell’incarico, verranno raccontati l’impegno del gruppo sul fronte della Protezione Civile, della solidarietà e della presenza attiva durante le iniziative della comunità. Al termine della serata, gli Alpini offriranno un brindisi ai partecipanti.