Home Bassa modenese Sicurezza stradale, controlli anche nella bassa modenese

Sicurezza stradale, controlli anche nella bassa modenese

Dal capoluogo alla Bassa passando per i Comuni della fascia  pedemontana e collinare fino a quelli della montagna: riguarderanno  sostanzialmente quasi tutto il territorio provinciale di Modena e si  svolgeranno contemporaneamente e con le medesime finalità in ogni  Comune i controlli congiunti organizzati da 11 Comandi di Polizia  Locale del modenese volti a migliorare la sicurezza sulle strade  urbane e di grande scorrimento.
Tre le giornate di controlli congiunti, coordinate dal Comando del  capoluogo e già programmate per il 5 aprile, il 12 aprile e il 10  maggio. Parteciperanno gli operatori della Polizia locale di Modena,  Castelfranco Emilia, Formigine, Maranello, Nonantola, San Cesario sul  Panaro, Sassuolo e quelli delle Unioni di Comuni Terre d’Argine, Terre  di Castelli, Unione Area Nord, Unione del Sorbara e Unione del Frignano.
L’obiettivo comune è il miglioramento sicurezza stradale attraverso un  potenziamento del controllo del territorio finalizzato soprattutto a  contrastare comportamenti particolarmente pericolosi per la sicurezza  di tutti gli utenti della strada, quali la guida in stato di  alterazione da sostanze stupefacenti o alcolici e l’uso del telefono  cellulare o del tablet mentre si guida, oltre che a verificare il  corretto utilizzo dei sistemi di ritenuta, anche dei passeggeri.
Per sensibilizzare i conducenti a comportamenti corretti e adeguati a  garantire le migliori condizioni di sicurezza sulle strade, i  controlli congiunti saranno annunciati, oltre che attraverso i  consueti canali di comunicazione, anche tramite i social utilizzati  dalle varie Polizie locali coinvolte.
Inoltre, grazie alle strumentazioni tecnologiche in adozione, e in  particolare all’attivazione dei varchi SCNTT (Sistema centralizzato  nazionale per transiti e targhe) collegati in tempo reale ai database  nazionali, i controlli saranno finalizzati a verificare i veicoli in  circolazione per quanto riguarda la copertura assicurativa, la  revisione ed eventuali provvedimenti a carico del mezzo (che possono  andare dal pignoramento all’inserimento nelle black list per una  denuncia di furto o altro provvedimento che comunque non ne autorizza  la circolazione).
Nella giornata di venerdì 5 aprile i controlli si svolgeranno  principalmente dalle 7.00 alle 19.00 soprattutto sulle strade urbane  dei rispettivi territori comunali.
Il 12 aprile e il 10 maggio si sposteranno invece nella fascia serale,  dalle 19.00 all’1.00 di notte e saranno effettuati in particolare  sulle principali direttrici della viabilità che attraversa tutto il  territorio (per Modena: via Giardini, strada Nuova Estense, Modena  Sassuolo, via Emilia Est, via Nonantolana, Nazionale per Carpi, via  Canaletto, Tangenziale La Marmora, via Emilia Ovest e Vignolese, dove  sono per altro collocati i varchi SCNTT).
Nei controlli serali, oltre a prestare particolare attenzione alla  guida in stato di ebbrezza attraverso l’utilizzo dell’alcol test, le  diverse pattuglie delle Polizie locali impegnate nell’attività si  collocheranno, in particolare, sulle direttrici in ingresso e in  uscita dal capoluogo per sfruttare appieno le potenzialità offerte dai  varchi elettronici collaborando strettamente tra loro anche grazie al  canale radio, appositamente dedicato, attraverso cui comunicheranno.