Home Modena Amministrative Comune di Modena: i sindacati si confrontano con i candidati sindaco...

Amministrative Comune di Modena: i sindacati si confrontano con i candidati sindaco mercoledì 15 maggio

Confronto a tutto campo promosso da Cgil Cisl Uil con i candidati sindaco al Comune di Modena mercoledì mattina 15 maggio dalle ore 9.30 alle 13 presso il Centro Famiglia di Nazareth (strada Formigina, 319).

Partecipano all’incontro i candidati sindaco Carolina Coriani (Modena Volta Pagina), Cinzia Franchini (Modena Ora), Luca Ghelfi (Idea), Gian Carlo Muzzarelli (PD, +Modena, Sinistra per Modena, Volt,. Verdi, Modena Solidale) e Stefano Prampolini (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Siamo Modena). Sono stati invitati anche gli altri due candidati Sergio Celloni (Gol) e Andrea Giordani (M5s), che al momento non hanno ancora confermato la partecipazione.

I segretari di Cgil Cisl Uil Manuela Gozzi, William Ballotta e Luigi Tollari stimoleranno i candidati sindaco su impegni e proposte in merito a svariati temi, a cominciare dagli interventi che intenderanno mettere in campo per sostenere il lavoro di qualità e lo sviluppo economico, contrastare le crisi economiche, per la riqualificazione dei siti dismessi e il sostegno alle riconversioni industriali.
Importanti anche gli impegni per regolamentare la liberalizzazione degli orari commerciali e per il rafforzamento del ruolo pubblico di controllo sulle multiutility.
Si chiederanno anche impegni per gli interventi sul welfare, dalle politiche per gli anziani, alle scuole, alle politiche abitative, dall’abbattimento delle liste di attesa per le visite specialistiche e i tempi di attesa al pronto soccorso, al modello di sanità integrato fra ospedali e rete territoriale di cura e assistenza.
Saranno trattati anche i temi della lotta alla povertà, della sicurezza urbana, del trasporto pubblico e del riordino istituzionale e delle politiche degli enti locali con attenzione alla gestione condivisa dei servizi tramite le Unioni comunali e all’implementazione delle dotazioni organiche nei Comuni dopo il blocco del turn over degli anni precedenti e l’esodo di Quota 100.