Home Appennino Modenese Patti sociali di cittadinanza attiva: domande entro il 12 luglio

Patti sociali di cittadinanza attiva: domande entro il 12 luglio

L’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico ripropone anche quest’anno il “Bando per il sostegno al reddito e l’attuazione dei patti sociali per una cittadinanza attiva”, una forma non solo di sostegno economico, ma di vera “riattivazione sociale”, che prevede la partecipazione attiva dei beneficiari. Nel “patto di cittadinanza attiva” sono infatti previste attività di volontariato, modulate sulle caratteristiche del beneficiario, presso gli uffici del Comune di residenza o all’interno di associazioni di volontariato e di promozione sociale del territorio, nel rispetto del “principio di restituzione”.

L’intervento, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, prevede l’erogazione di un contributo economico di 400 euro mensili, per un totale massimo di sei mesi, a circa 100 beneficiari in tutto il Distretto (30 ammessi residenti a Sassuolo, 30 a Formigine, 15 a Fiorano, 15 a Maranello, 5 a Prignano, 1 a Frassinoro, 1 a Montefiorino e 1 a Palagano). All’interno del bando una quota è riservata a giovani inoccupati/disoccupati (anche frequentanti l’ultimo anno di scuola superiore) e donne prive di esperienza lavorativa appartenenti a famiglie in condizioni di grave difficoltà economica. Una commissione composta da operatori del servizio sociale professionale esaminerà le domande pervenute e procederà a un colloquio motivazionale per individuare i soggetti ammessi al progetto.

Le domande per i patti sociali di cittadinanza attiva si possono consegnare fino alle ore 12 di venerdì 12 luglio, allo Sportello Sociale del proprio Comune di residenza o sul sito Internet dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico, dove nella sezione dedicata si possono consultare i criteri di valutazione, il bando completo e scaricare l’apposita modulistica.