Home Cronaca Pedina donna al supermercato poi la deruba: nonna ladra denunciata nel reggiano

Pedina donna al supermercato poi la deruba: nonna ladra denunciata nel reggiano

Si fingono clienti ma in realtà sono ladre: pedinano le casalinghe tra i corridoi degli scaffali dei supermercati pronte ad agire alla prima distrazione della loro vittima, magari quando si recano al reparto ortofrutta lasciando la borsa incustodita sul carrello per pesare la frutta. Agiscono in maniera chirurgica e fulminea tanto che, nella maggior parte dei casi, le stesse vittime non si accorgono del furto del portafoglio se non quando vanno alla cassa per pagare la spesa.

In un supermercato di Sant’Ilario d’Enza la borseggiatrice è riuscita a portare a compimento il colpo ma non ad assicurarsi l’impunità: grazie alle telecamere del supermercato, infatti, la sua condotta criminosa è stata immortalata nel video acquisito dai carabinieri di Sant’Ilario d’Enza che, riconoscendo la ladra, l’hanno denunciata con l’accusa di furto aggravato. Si tratta di una 75enne di Sant’Ilario d’Enza, riuscita a sottrarre il portafoglio, contenente documenti e 150 euro, riposto nella borsa lasciata incustodita nel carrello spesa dalla derubata, una 42enne di Montecchio Emilia. E’ accaduto l’altra mattina al Famila di Sant’Ilario d’Enza.

Negli ultimi mesi, oltre al furto scoperto dai carabinieri di Sant’Ilario d’Enza, si sono verificati analoghi colpi nel reggiano ai danni di casalinghe intente a far spesa. Per questo motivo dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia parte la raccomandazione, rivolta soprattutto alle signore che sono solite fare la spesa nei supermercati, di chiudere sempre la borsa evitando di lasciare incustodito il proprio carrello e soprattutto di tenere “gli occhi aperti”. Purtroppo questi furti sono piuttosto frequenti ad opera di malintenzionati che sono molto abili ad approfittare di un solo attimo di distrazione.