Home Economia Quote latte, Copagri: “Il Governo si attivi da subito per concordare soluzione...

Quote latte, Copagri: “Il Governo si attivi da subito per concordare soluzione politica con Bruxelles”

Chiediamo giustizia per le centinaia di allevatori che combattono da circa un ventennio. “Alla luce dei recenti sviluppi della triste vicenda legata alle quote latte, chiediamo al Governo di impegnarsi attivamente nell’immediato per definire e concordare una soluzione politica con l‟Unione Europea, che possa mettere fine a una querelle giudiziaria che ha penalizzato duramente per anni moltissimi produttori del nostro Paese”, spiega il presidente Copagri Modena dr. Eugenio Celestino.

‟Ricordiamo, infatti, che sono diverse centinaia gli allevatori italiani che combattono da circa un ventennio e che hanno pagato e stanno continuando a pagare multe in quanto accusati di aver sforato le quote di produzione del latte assegnate al nostro Paese dall‟Unione Europea”.

‟La priorità del Governo ora deve quindi essere quella di affrontare le principali problematiche Legate alle diverse categorie di allevatori che a diverso titolo hanno subito le ripercussioni di una vicenda che ha portato al fallimento moltissime aziende italiane; a chiedere giustizia sono tutti quegli allevatori alle prese con i ricorsi, che sono tuttora perseguitati dal fisco – in ballo ci sono ancora 1,4 miliardi di euro circa da versare nelle casse comunitarie – nonché quelli che hanno già pagato le multe arrivate da Bruxelles e coloro i quali hanno invece ritenuto più opportuno l‟acquisto, a caro prezzo, di determinate quantità di quote di produzione. Tali allevatori, inoltre, hanno subito l‟ulteriore penalizzazione dell‟esclusione da tutte le misure di aiuto nazionali e comunitarie. In qualità di Presidente della Copagri di Modena, così come a titolo personale, rinnovo il mio impegno ad attivare quanto necessario al fine di tutelare lo stato di diritto degli allevatori ai quali va tutta la mia stima, allevatori che con tenacia, perseveranza ed estrema ratio hanno combattuto questa battaglia‟.