Home Appuntamenti Concerto di Sulle Orme di Django al Festival “(s)Nodi: dove le musiche...

Concerto di Sulle Orme di Django al Festival “(s)Nodi: dove le musiche si incrociano”

Prosegue domani, martedì 6 agosto, alle ore3 21.00, (s)Nodi: dove le musiche si incrociano, il festival dedicato alle “musiche inconsuete” in corso fino al 17 settembre 2019 presso il Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna, in Strada Maggiore 34.

Per il terzo appuntamento, Sulle Orme di Django ci portano in tour a bordo di un carrozzone romanì alla scoperta delle diverse culture musicali che portarono negli anni ‘30 alla nascita del manouche, quel “jazz popolare” reso celebre dalla genialità di Django Reinhardt.

Sulle Orme di Django è un quartetto attivo sul territorio bolognese dal 2014. Lo spettacolo che il gruppo presenta, The Road of Gypsies, è un vero e proprio viaggio che conduce la carovana musicale in diversi luoghi del mondo: si parte dalla Francia per incontrare il valse musette e le sonorità swing europee, si scende in Italia a trovare lo swing del dopoguerra, si attraversano i Balcani per assaporare ritmi e sonorità klezmertzigane, poi a bordo di un transatlantico si sbarca negli Stati Uniti per abbracciare il jazz, senza dimenticare di volare in America Latina per miscelarsi con ritmi più viscerali. La carovana spostandosi miscela le culture musicali che incontra, rielaborando e reinventando proponendo moltissime composizioni originali.

Sulle Orme di Django
The Road of Gypsies

Simone Marcandalli, chitarra solista, voce
Massimiliano Amatruda, fisarmonica
Antonio Balsamo, chitarra ritmica
Christian Pepe, contrabbasso

Il festival (s)Nodi: dove le musiche si incrociano fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

Biglietto:
€ 10 | € 8 studenti universitari con tesserino, minori di 18 anni

Nelle serate di concerto la biglietteria apre alle ore 20.00.
L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti.