Home Appennino Modenese 35ma Festa dei Lamponi a Barigazzo

35ma Festa dei Lamponi a Barigazzo

Dall’11 al 15 agosto 2018 le strade dell’Appennino Modenese portano a Barigazzo, dove si svolge la 35° Festa dei Lamponi, organizzata da H.E.W.O. Modena ‘Solidarietà per lo sviluppo’, che destina tutto quanto raccolto a sostenere le comunità etiopi Hewo di Garbo e Makallè, nelle quali si accolgono, si curano e si recuperano alla dignità  sociale malati di lebbra, di aids, di tbc.

Tutte le sere, dalle ore 19, anche in caso di maltempo perché ospiti al coperto de La Sorgente Fabbriche del Benessere, sulla Via Giardini, è possibile degustare le specialità tipiche dell’Appennino, che hanno ottenuto il patrocinio di Slow Food Frignano: crescentine, gnocco fritto, borlenghi, ciacci e frittelle di castagna con ricotta, frittelle di baccalà, polenta distesa, grigliata, bruschette, patatine fritte e menù per bambini. Funzionano un bar gelateria, la grande pesca, la vendita di lamponi freschi ed è possibile assaggiare specialità a base di lamponi e frutti di bosco. Martedì 13 agosto, alle ore 21, ospite della festa, tornerà il coro Voci del Frignano, con il tradizionale concerto di canti montanari.

Era il 1985 e al termine della 1° Festa dei Lamponi, gestita da un gruppo di amici con Ermes e Margherita Ruggi per vivacizzare Barigazzo, si trattava di decidere cosa fare delle 330.000 lire incassate: “Pensammo di chiedere alla comunità di ammalati (di lebbra) di Massaua, Mai Abar e Asmara, in Eritrea, cosa avrebbero desiderato e arrivò la richiesta di una macchina per scrivere in carattere amarico, perché non trovavano più i libri e avrebbero potuto realizzare le dispense per la scuola dei figli!. Il messaggio era chiaro: aiutateci a crescere!”.

35 anni dopo le comunità Hewo dell’Africa hanno bisogno di consolidare e dare continuità ai progetti realizzati e ai servizi gestiti quotidianamente. Dicono infatti i volontari che c’è molta attenzione e maggiori finanziamenti per i nuovi progetti, ma il rischio è vanificare tanto lavoro già fatto e tante risorse impegnate, a causa anche delle periodiche carestie, delle guerre e dello sfruttamento a cui è sottoposto il continente nero.

Perciò anche quest’anno Barigazzo schiera i suoi volontari, fra i quali decine di bambini (caratteristica che rende unica l’atmosfera che si respira alla Festa dei Lamponi) nel nome della solidarietà e tutto il ricavato viene destinato alle comunità Hewo dell’Etiopia, formate anche da ex ammalati che hanno promosso e gestiscono ambulatori, ospedali, scuole, laboratori e coltivazioni agricole. Le stesse persone che in passato hanno goduto degli interventi socio-sanitari oggi si assumono, in prima persona, la responsabilità di far proseguire quegli interventi per dare ad altri le stesse opportunità di cura e di sostegno che hanno ricevuto. Con loro i volontari di Hewo Modena mantengono contatti stabili e frequenti così da avere sempre informazioni puntuali sullo stato di avanzamento dei progetti e sulle attività.