Home Modena Ospedale Baggiovara: un nuovo percorso per ridurre i tempi di attesa...

Ospedale Baggiovara: un nuovo percorso per ridurre i tempi di attesa in Pronto Soccorso

Da luglio scorso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Baggiovara, diretto dal dottor Geminiano Bandiera ha un nuovo “percorso veloce” per i pazienti ortopedici con codici bianchi o verdi. Questa corsia preferenziale si unisce a quelle di Urologia e Chirurgia Vascolare, già attivate nel 2018. I Fast-Track consentono, una volta effettuato il triage al Pronto Soccorso, di destinare alcuni pazienti con codice bianco o verde direttamente all’ambulatorio specialistico di riferimento.

Lo specialista prenderà in carico il paziente e, dopo averlo visitato, potrà dimetterlo con un foglio di prestazione ambulatoriale senza alcuna necessità di farlo passare nuovamente dal Pronto Soccorso. Il Fast-Track prevede, come per il normale accesso in PS, il pagamento del ticket specialistico che, salvo specifiche esenzioni, verrà richiesto al cittadino dagli uffici di riferimento. Il Sistema dei Fast-Track è attivo da qualche anno anche al Pronto Soccorso del Policlinico per Otorinolaringoiatria e Ortopedia.

I fast track ortopedici sono attivi dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00. Quelli Urologici e di Chirurgia Vascolare sono attivi nelle fasce orarie di apertura degli ambulatori specialistici.

“Il nostro principale problema sulle attese – commenta il dottor Geminiano Bandiera – si riferisce ai codici verdi e bianchi, che costituiscono due terzi dei nostri accessi. Questo nuovo percorso si unisce ai precedenti per garantire il trattamento appropriato al cittadino, diminuire le attese e allo stesso tempo ottimizzare l’utilizzo delle risorse del Pronto Soccorso.”  Dalla loro attivazione nell’estate 2018, i Fast-Track Urologico e Vascolare hanno seguito rispettivamente, circa 3 e 5 pazienti al giorno.
Il fast track si basa sul principio del trattamento rapido presso un’area dedicata, secondo criteri predefiniti, di pazienti identificati come portatori di patologie a basso rischio e/o a bassa gravità, generalmente a bassa complessità assistenziale e comunque di chiara competenza mono-specialistica.

“Dalla sua attivazione – ha aggiunto il dottor Pier Bruno Squarzina, direttore dell’Ortopedia dell’Ospedale Civile – il Fast Track Ortopedico presso l’Ospedale Civile, mediamente sono circa 10 pazienti al giorno. Si tratta di pazienti con traumi lievi che non hanno dovuto attendere il loro normale turno al Pronto Soccorso e hanno potuto essere visitati dallo specialista, sottoporsi alle diagnostiche necessarie, e poi essere dimessi direttamente, senza ripassare dal Pronto Soccorso”.

Al Pronto Soccorso del Policlinico di Modena da qualche anno sono attivi i Fast-Track di Otorinolaringoiatria e in Ortopedia con ottimi risultati.