Home Appennino Modenese “Note e Arte nel Romanico” a Fiumalbo con “virtuosismi ottocenteschi”

“Note e Arte nel Romanico” a Fiumalbo con “virtuosismi ottocenteschi”

Proseguono i concerti della rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico”.

Il prossimo appuntamento avrà luogo Domenica 18 agosto 2019, alle ore 17, presso l’Oratorio di San Michele Arcangelo, a San Michele di Fiumalbo e vedrà come protagonisti il violinista Marco Ligas e la chitarrista Daniela Barca.

Con il programma “Virtuosismi ottocenteschi”, i nostri artisti ci proporranno una serata all’insegna delle più suggestive sonate per violino e chitarra del XIX secolo.

Il concerto sarà preceduto da una presentazione dell’Oratorio di San Michele.

Marco Ligas

Nato a Torino, si è diplomato presso il Conservatorio della sua città col massimo dei voti, sotto la guida del Prof. Luigi Talamo. Nel 1983 ha vinto le selezioni per l’Orchestra Giovanile della Comunità Economica Europea (E.C.Y.O) diretta da Claudio Abbado. Nello stesso anno, vincitore del Concorso, entra a far parte dell’Orchestra Sinfonica della Rai di Torino, oggi Orchestra Nazionale della Rai, dove, per sette anni, collabora con direttori di fama internazionale quali Tchakarov, Sinopoli, Temirkanov, Ceccato, Von Matacic, R. Chailly, ecc. Contemporaneamente continua gli studi di perfezionamento con Corrado Romano prima a Ginevra e successivamente in Italia. Nel 1986 vince il posto di Spalla dei primi violini nell’Orchestra del Teatro Comunale di Genova. Ha collaborato in qualità di spalla con vari enti e orchestre italiane quali: Orchestra Lirico Sinfonica di Piacenza, San Remo, Bergamo, Cagliari, Bolzano. Ha fatto parte dei “Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone, con i quali ha effettuato tournée in Europa, Giappone, Stati Uniti, Messico e Canada. Vincitore del Concorso Ordinario per Esami e Titoli a Cattedre nei Conservatori di Musica, è titolare di cattedra di violino, dal 1994, presso il Conservatorio “P. Luigi da Palestrina” di Cagliari.

Daniela Barca

Consegue il diploma di chitarra presso il Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari sotto la guida del Maestro Armando Marrosu, con il quale si perfeziona frequentando il Cours Internationale de Musica de Cervara in Spagna. Ben presto ottiene importanti riconoscimenti in diversi concorsi e festival nazionali. Nel 1995 l’incontro ed il tour con Pablo Armando Fernández, una delle più importanti personalità della letteratura cubana di questo secolo. L’interesse per qualsiasi forma di espressione artistica e culturale la porterà a svolgere sia come solista che in varie formazioni un’intensa attività musicale, avvalendosi di prestigiose collaborazioni nel mondo del teatro, della danza, della fotografia, della letteratura e del cinema. Nel 2002 fonda il Rigel Quartet formazione con la quale, accanto al repertorio classico, realizza interessanti contaminazioni con la musica contemporanea, il jazz e la musica etnica. Il quartetto riscuoterà ampi consensi di pubblico e critica partecipando a numerosi Festival. Presidente dell’Associazione “Il Respiro dell’Arte” e direttore artistico dell’omonimo festival  e della rassegna “Il the con l’artista”. Attualmente con il Rigel Quartet è impegnata nella realizzazione di un’opera volta alla rielaborazione delle sonorità tradizionali, avvalendosi della fondamentale collaborazione dei più profondi compositori sardi capaci di internazionalizzare le sonorità peculiari della loro isola.