Home Appennino Modenese “Note e Arte nel Romanico” giovedì a Castello di Riolunato

“Note e Arte nel Romanico” giovedì a Castello di Riolunato

Prosegue la rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico” con il suo prossimo appuntamento che avrà luogo giovedì 22 agosto 2019, alle ore 21, presso la Chiesa Parrocchiale di San Martino, a Castello di Riolunato. Protagonisti della serata saranno il flautista Giuseppe Nova ed il chitarrista Claudio Piastra con “Sonate e fantasie”, un ricco e coinvolgente programma che metterà in luce le delicate sonorità del flauto accostate alle calde risonanze della chitarra. Il concerto sarà preceduto da una presentazione della Chiesa Parrocchiale di San Martino.

 

Giuseppe Nova Il Washington Post ha definito «affascinante» la performance nella capitale statunitense, altre critiche parlano di «interpretazione illuminata […e] una straordinaria linea musicale» (il Giornale), «l’arte musicale nella sua perfezione» (Nice Matin FR), «un dialogo condotto con genialità» (Nurtinger Zeitung DE), «semplicemente divino» (Concert Reviews UK), «raffinata musicalità» (The Sunday Times Malta), «un’eleganza senza paragone e la naturalezza dell’esecuzione è quella che solo i grandi hanno» (Messaggero Veneto).

Uno dei più rappresentativi flautisti italiani della sua generazione, dopo Diplomi in Italia e Francia (Conservatorio Superiore di Lione) alla celebre Scuola di Maxence Larrieu, ha esordito nel 1982 come solista con l’Orchestra Sinfonica della RAI. Di qui l’inizio di una brillante carriera che lo ha portato in Europa, Stati Uniti e America Latina, Asia (Giappone, Cina, Tailandia, Singapore, Corea) esibendosi in celebri sale e festival come Suntory Hall di Tokyo, Teatro Rudolfinum e Smetana Hall di Praga, Teatro Filarmonico di Verona, Parco della Musica di Roma, Conservatorio di Pechino, Università di Kyoto, Umbria Jazz. Solista tra le altre con le orchestre: i Virtuosi di Praga, Ensemble of Tokyo, Filarmonica di Torino, Tübinger Kammerorchester, Orchestre de Cannes Côte d’Azur, Thailand Philharmonic, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestre Royal de Chambre de Wallonie, Astana State Philharmonic Orchestra, è presente nelle giurie dei Concorsi in Europa e Asia. Già docente di Conservatorio, all’Accademia di Pescara, alla Scuola di Saluzzo, alla Fondazione Arts Academy di Roma, al Conservatorio di Ginevra e Visiting Artist del St. Mary’s College of Maryland, USA, insegna presso il Conservatoire de la Vallée d’Aoste. Diverse le registrazioni radio-televisive e su CD disponibili su iTunes. Ha ricevuto a Kyoto il Premio internazionale per la Musica da Camera, si è esibito per il G20 a Città del Guatemala e nel 2011 gli è stato attribuito a Praga lo European Award for Artistic and Cultural activities. Invitato regolarmente quale Esperto di strumento presso il Conservatorio superiore di Losanna e il Conservatorio Superiore di Lione per le lauree Bachelor e Master of arts.

 

Claudio Piastra Nato a Parma, Claudio ha tenuto più di 1000 concerti in Festivals e rassegne internazionali in tutto il mondo sia come solista che collaborando con orchestre e direttori fra cui:  Grande Orchestra di Stato di San  Pietroburgo, Filarmonica di Bruch, Mettensis Simphony Orchestra, I Solisti  del Maggio  Musicale Fiorentino, Orchestra Sinfonica A. Toscanini, Orchestra del Teatro Regio di Parma, National Academic Great Opera Theatre della Bielorussia, Orchestra Filarmonica della Calabria, Orchestra Sinfonica di Bari, MAV Orchestra di Budapest, Orchestra Filarmonica della Calabria, Mitteleuropa Orchestra, J. M. Rodilla, C. Scimone, G. Neuhold, P. Csaba, A. Smirnov, P. Borgonovo, M. Santorsola, P. Guarino, A. Galanov A. Smirnov, A.Campori, L. Zechner, H. Soudant, C.F. Farncombe…

Vanta inoltre importanti collaborazioni nella musica da camera e fra gli altri si è esibito con: Gregor Horsh, St. Petersburg Quartet, Candida Thompson, Quartetto Viotti, Dima Ferschmann, David Watkins, Vladimir Mikulka, New Guitar Trio (Carlos Bonell, Flavio Cucchi) e Maxence Larrieu. Si è esibito in duo con il grande chitarrista venezuelano Alirio Diaz ed attualmente suona regolarmente con il violinista Ilya Grubert e con il clavicembalista Georges Kiss. Numerose sono le sue partecipazioni a programmi televisivi e altrettanto frequente è la sua presenza in trasmissioni radiofoniche che spesso gli hanno dedicato programmi monografici.

Titolare di cattedra presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri” di Reggio Emilia, è stato invitato regolarmente a tenere master in Italia e all’estero (Canada, Francia, Austria, Brasile, Uruguay, Spagna…). “ in assoluto una delle più interessanti registrazioni dedicate a Schubert, un cd da non perdere”… questa la motiviazione del prestigioso “Globe”  dell’American Records Guide per uno dei suoi cd. Claudio Piastra dopo la prima registrazione integrale in sovraincisione dei 24 Preludi e Fughe per 2 chitarre di Castelnuovo Tedesco (giunta alla terza edizione a cura della Warner Fonit) ha pubblicato una ventina di cd, spesso segnalati dalla critica in maniera entusiasta per: Fonit Cetra, Europa Musica, Koch International, Mondo Musica, Warner Fonit, Tempus, Le Chant de Linos.

Attivo anche nel campo editoriale con 45 volumi di cui è stato revisore e curatore per Carish, Mnemes, Suvini Zerboni, Berbén.