Home Scandiano Iano-Ca’ de Caroli, sul ponte investimento da 200mila euro

Iano-Ca’ de Caroli, sul ponte investimento da 200mila euro

ADV


200mila euro circa di investimenti e conclusione dei lavori entro l’inverno: sono questi gli impegni presi dall’amministrazione comunale di Scandiano in occasione dell’assemblea pubblica tenutasi ieri sera al circolo Al Ponte di Iano, presenti il Sindaco Matteo Nasciuti, il vice Sindaco con delega alle infrastrutture Marco Ferri e diversi consiglieri comunali.
L’incontro pubblico era stato organizzato per illustrare alla cittadinanza il progetto di manutenzione straordinaria del ponte di Iano-Ca de Caroli, chiuso da luglio per una importante erosione del terreno che mina le fondamenta e causata dalle ripetute piene del Tresinaro.

I lavori prenderanno il via entro ottobre e saranno organizzati in due fasi: la prima consisterà nel consolidamento delle fondazioni del ponte con la realizzazione di una traversa con sassi ciclopici e cemento; tale fare durerà circa 2-3 settimane e consentirà di aprire immediatamente il ponte al traffico ciclabile e pedonale.
A seguire la seconda fase con i lavori sulla parte soprastante: sostituzione delle barriere, allargamento del pedonale che raddoppierà e sarà messo in sicurezza da una protezione che lo separerà dalla parte carrabile, rifacimento di giunti e manto di copertura in asfalto. Alla seconda fase (circa un mese di lavori) seguirà la riapertura completa del ponte.
Parallelamente verranno effettuate prove di stabilità dell’intera struttura che, per riprendere un dato storico, fu realizzata e collaudata nel 1979 dopo il crollo del vecchio ponte ad archi nel 1973.

“La partecipazione di ieri – afferma il vice Sindaco con delega alle infrastrutture Marco Ferri – è stata alta e ricca di contributi, i residenti hanno apprezzato lo sforzo e l’obiettivo che ci siamo dati. Non affronteremo solo la questione emergenziale, ma daremo anche risposta a richieste avanzate negli anni dai residenti come ad esempio l’allargamento e la messa in sicurezza della parte pedonale”.