Home Cronaca Immigrazione clandestina: a Modena in un solo mese 15 decreti di espulsione

Immigrazione clandestina: a Modena in un solo mese 15 decreti di espulsione

L’Ufficio Immigrazione della Questura di Modena svolge un’attività fondamentale per il contrasto all’immigrazione clandestina, anticipatore al rimpatrio nei paesi d’origine degli stranieri irregolari. La 3^ sezione, che si occupa appunto del settore espulsioni, attraverso una complessa e minuziosa trattazione degli atti amministrativi concernenti gli stranieri clandestini, ha il compito principale di redigere i provvedimenti di Ordine del Questore e di trattenimento presso il C.P.R.; di proporre alla Prefettura i decreti di espulsione; di accertare la nazionalità ed identificare i detenuti internati negli istituti di pena.

Questa silente, ma concreta ed efficace attività ha portato – nel solo mese di settembre – all’emissione da parte del Prefetto di Modena di ben 15 decreti di espulsione, di cui due con intimazione a lasciare il territorio nazionale entro 30 giorni, dieci con Ordine del Questore e tre con accompagnamento presso i CPR di Bari e Brindisi.

A questo si aggiungono gli otto accompagnamenti coatti alla frontiera, emessi a seguito di provvedimento di espulsione dell’Autorità Giudiziaria competente, di altrettanti cittadini stranieri – un marocchino, cinque albanesi e due tunisini – detenuti presso la locale Casa Circondariale. Degli otto rimpatriati, i due di origine tunisina erano monitorati per rischio radicalizzazione e proselitismo religioso di tipo estremista/jihadista.