Home Reggio Emilia Contaminazione, la festa d’inaugurazione della stagione 2019/2020 del Teatro Piccolo Orologio

Contaminazione, la festa d’inaugurazione della stagione 2019/2020 del Teatro Piccolo Orologio

Sabato 12 ottobre dalle ore 16.00 negli spazi che circondano il Teatro Piccolo Orologio (via J.E. Massenet, 23 – Reggio Emilia), lo Spazio Culturale Orologio e il Centro Sociale Orologio si terrà una grandissima festa per inaugurare #Contaminazioni, la stagione 2019/2020 del Teatro Piccolo Orologio. L’evento di apertura, una “prima” organizzata dal Centro Teatrale MaMiMò alla nona stagione di programmazione, aprirà il cartellone per presentarlo così a tutta la città, per entrare in contatto con le persone e “contaminarle” positivamente con il linguaggio colto e popolare che da sempre caratterizza il MaMiMò.

Durante la giornata, oltre a proporre spettacoli in forma gratuita all’interno del Teatro Piccolo Orologio, gli spazi esterni si contamineranno con altri linguaggi artistici attraverso momenti musicali, tavolini tematici e interattivi dedicati agli spettacoli della stagione, azioni creative dove liberare la fantasia ed esprimere le proprie personali #contaminazioni attraverso forme grafiche e l’uso di differenti materiali, uno spazio dedicato alle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio con Forno Stria, Groucho – Miscele alcoliche e Centro Sociale Orologio.

Si inizierà alle ore 16.00 allo Spazio Culturale Orologio con WE PLAY “Giocare insieme”, un pomeriggio dedicato ai giochi da tavolo e a proposte ludiche sul coding e sulla robotica per bambini dai sei anni in su, a cura dell’equipe dello Spazio Culturale Orologio.

Alle ore 17.00, sempre allo Spazio Culturale Orologio, la presentazione del libro di Pina Irace con illustrazioni di Valeria Valenza Quasi quasi oggi cresco, Edizioni ZOOlibri. A seguire si terrà il laboratorio con l’illustratrice per bambini dai tre anni in su, in collaborazione con Punto e a capo – Festival del libro per ragazzi.

Al Teatro Piccolo Orologio alle ore 18.00 andrà in scena la restituzione del corso Animateria, promosso da Teatro Gioco Vita, Teatro delle Briciole, Teatro del Drago e dalla Regione Emilia Romagna, Cane Nero. Studio sulla paura, performance per ombre, pupazzo, due attori e un’animatrice: La paura è una di quelle emozioni che si alimenta di se stessa. Se poniamo l’oggetto della paura su un piedistallo, lo celiamo, lo mitizziamo, chiudiamo porte e finestre per non vederlo, quello crescerà fino a inghiottire tutto lo spazio che gli lasciamo, compreso il nostro. Qual è l’unico modo di vincere la paura?

Sempre alle ore 18.00 inizierà il DJ-set con Lorenzo Immovilli e Riccardo Caspani. Senza Rete, questo il nome del set condiviso fra due appassionati di musica che miscelano liberamente suoni, ritmi e melodie che accompagnerà e farà ballare il pubblico fino a sera.

Alle 19.30 la compagnia Fartagnan Teatro, dopo una settimana di residenza al Teatro Piccolo Orologio, proporrà un estratto del suo nuovo spettacolo Human Farm: In un futuro non molto lontano, un imprenditore visionario, finanziato da una potente cordata di multinazionali, ha creato in un laboratorio segreto una nuova tipologia di lavoratore destinata a rivoluzionare per sempre il mondo del lavoro.

Il problematico essere umano sta per essere sostituito dal ben più docile “umanzo”. A contrastare questo entusiasmante progresso arriva un giovane e arrogante giornalista precario convinto di poter cambiare il mondo con un reportage.

Alle ore 21.00 andrà in scena Polvere, altra restituzione del corso Animateria, Performance per una scultura e due attori/animatori: uno spettacolo senza parole, appunti, scritti sulla polvere. Un atto che implica un paradosso evidente, quanto inevitabile. La scrittura nasce per rimanere tale nel tempo, la polvere è il modo in cui il tempo stesso cancella le tracce di ciò che esiste. Si può davvero contrastare l’inesorabile formarsi della polvere?

A seguire Howl, studio su testo di Allen Ginsberg: l’Urlo di una generazione incarnato nel verso di un poeta estinto. Siamo ancora in grado di ascoltare la sua voce, di dare senso alle sue parole?

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Per We Play “Giocare insieme” è necessario prenotare chiamando 0522-585396.

Per informazioni ufficiostampa@teatropiccolorologio.it, www.mamimo.it e 0522-383178, dal lunedì al venerdì, 9:30-13:30 e 14:30-18:30.