Home Appuntamenti Nonantola rievoca il primo progetto Rai di girare un film-documentario sulla vicenda...

Nonantola rievoca il primo progetto Rai di girare un film-documentario sulla vicenda dei ragazzi di Villa Emma

“Arrivarono alla stazione, c’era mezzo paese ad aspettarli”. Venerdì 11 ottobre alle 21 è prevista a Nonantola, al Palazzo della Partecipanza, la rievocazione dell’incontro tra la comunità locale e il regista Cesare Noia in occasione del primo progetto Rai, nel 1994, di girare un film-documentario sulla vicenda dei ragazzi di Villa Emma.  L’evento proposto dalla Fondazione Villa Emma, dal Comune di Nonantola e dalla Partecipanza Agraria di Nonantola parte con il saluto dell’Assessore alla Cultura Andrea Zoboli. A seguire: conversazione con Valter Reggiani, allora Sindaco di Nonantola.

Presentazione del libro di Gian Luigi Casalgrandi

Durante la serata è in programma la presentazione del libro di Gian Luigi Casalgrandi “1942-1945 – Gli ebrei salvati di Villa Emma e la resistenza civile nel modenese” – Edizioni il Fiorino, Modena 2019. L’autore mette in luce aspetti inediti riguardanti la drammatica e commovente storia degli ebrei rifugiati a Nonantola nel 1943 per sfuggire alle persecuzioni razziali del regime nazista prima di raggiungere la salvezza nella Svizzera neutrale. In particolare il libro riporta alcune interviste inedite rilasciate da due preti della ‘Resistenza civile’: don Arrigo Beccari e don Ivo Silingardi. Inoltre da segnalare la preziosa testimonianza di Ada Lazzari, ancora in vita, sulla figura del fratello Bruno, che partecipò attivamente al salvataggio degli ebrei rifugiati a Nonantola.

Con l’autore è prevista la presenza di Marco Noia, nipote del regista. La pubblicazione ha avuto il patrocinio del Centro studi storici nonantolani.