Home Appuntamenti Nuova stagione teatrale OFF2 al De Andrè per l’Associazione Quinta Parete

Nuova stagione teatrale OFF2 al De Andrè per l’Associazione Quinta Parete

La nuova stagione teatrale OFF2 al Teatro Fabrizio De Andrè organizzata dalla Associazione Quinta Parete sta per cominciare, la campagna abbonamenti e la vendita dei singoli biglietti sono aperte presso la biglietteria del teatro di Casalgrande.

Quest’anno calcheranno il palco del De Andrè alcune delle compagnie più applaudite del teatro contemporaneo, dalla Lombardia alla Sicilia senza dimenticare le eccellenze del nostro territorio. << OFF2 non è solo una stagione teatrale ma è anche un’occasione per vedere degli spettacoli che raccontano il presente, affrontano con profonda leggerezza importanti temi sociali, parlano di noi e della nostra società attraverso drammaturgie originali e classici con un un linguaggio semplice, diretto, rinnovato senza formalismi o manierismi, capace di parlare a tutte le generazioni.>> afferma il direttore artistico Enrico Lombardi.

Sabato 26 ottobre 2019 saranno i padroni di casa la Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete ad inaugurare la stagione con la nuova produzione “S/caduti” esito di un progetto sul tema della diversità finanziato dalla Regione Emilia Romagna. Diretti da Enrico Lombardi, Silvia Marchetti e Juri Roverato, in scena insieme agli stessi Lombardi e Roverato, ci saranno 16 adolescenti, emersi da un laboratorio teatrale sviluppatosi a partire da gennaio 2019 dal titolo “Si può essere diversi”: un progetto che ha coinvolto in tutto circa 90 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 16 anni provenienti dai G.E.T (Gruppi educativi territoriali) di 5 paesi della provincia modenese. Il racconto si sviluppa all’interno di una discarica, simbolo di una società consumistica. Non si parla solo di rifiuti nel senso ambientale ma anche umano e sociale. Un storia grottesca e surreale che fa riflettere ma soprattutto emozionare strappando anche qualche risata.

Il 30 novembre 2019 si esibirà la pluripremiata compagnia messinese Carullo/Minasi con “Delirio Bizzarro”, spettacolo vincitore della prima edizione del bando di residenza Forever Young indetto dalla Corte Ospitale. Lo spettacolo racconta dell’incontro, in un Centro di Salute Mentale, tra Sofia, donna perfettamente integrata nella società e ossessionata dalla carriera, e Mimmino, un pazzo per attribuzione, attraverso un dialogo dal ritmo serrato, braccio di ferro tra due vite completamente opposte che si scopriranno essere simili.

La stagione proseguirà nel 2020 quando il 18 gennaio andrà in scena “Come sono diventato stupido”, Compagnia Teatro Binario 7 di Monza, spettacolo tratto dall’omonimo romanzo di Martin Page che racconta la storia di Antoine e della sua “grave malattia”: essere dotato di un’intelligenza al di sopra della media che per la sua vita è diventata una condanna.

L’8 febbraio la Compagnia Teatro Del Cerchio di Parma sarà la quarta protagonista del cartellone con “Barbablù”, che porta la firma sia per la drammaturgia che per la regia di Mario Mascitelli. Nato dal desiderio di affrontare il dilagante e inaccettabile fenomeno della violenza sulle donne, offre un’occasione di riflessione sul tema.

Il penultimo appuntamento sarà, il 29 febbraio con “Nessuna pietà per l’arbitro”, produzione del Centro Teatrale Mamimò di Reggio Emilia. Quattro protagonisti: un marito, una moglie, un figlio e un arbitro. Attorno a quest’ultima figura la famiglia si allea, si accalora, collabora, si accanisce, trasformando le situazioni conflittuali in conflitti di natura etica ed esistenziale. La questione “Arbitro” diventa l’espediente per sviluppare sulla scena, attraverso il meccanismo dello straniamento e del dialogo diretto con il pubblico, temi civili e si fa occasione per vedere “da fuori” la società in cui si vive.

A chiudere la stagione, il 28 marzo 2020, “Sogno di una notte di mezza estate”, uno dei testi più famosi e amati di William Shakespeare riadattata dal drammaturgo e regista Luca Radaelli, con la collaborazione di Michele Losi, che vedrà in scena un nutrito cast di giovani e talentuosi attori per la Compagnia Teatro Invito di Lecco.

 

Info e prenotazioni

Teatro De Andrè Piazza Ruffilli 1 Casalgrande (RE)

Tel. 0522.1880040 // cell. 334.2555352 – info@teatrodeandre.it

segreteria@quintaparete.org //cell. 342-9337099

Martedì – Giovedì dalle 15.30 alle 19.30

Mercoledì – Venerdì – Sabato dalle 9.00 alle 13.00

BIGLIETTO INTERO – 14 euro

BIGLIETTO RIDOTTO – 10 euro

ABBONAMENTO – 55 euro INTERO – 40 euro RIDOTTO

RIDOTTO: Under 30, associati Quinta Parete, associati Endas, abbonati Teatro De Andrè