Home Modena Martedì nuovo seminario del CRISE Unimore

Martedì nuovo seminario del CRISE Unimore

ADV


Si punterà l’attenzione sull’Unione Europea in particolare verso quale tipo di unione andranno i 27 Stati membri, alla luce dei nuovi equilibri politici che si avranno all’alba della Brexit. Nel nuovo appuntamento del ciclo di seminari 2019 del Centro di Ricerche e Indagini Socio Economiche – CRISE di Unimore a confrontarsi con gli interessati sarà il prof. Thierry Vissol già docente di economia e funzionario della Commissione Europea, Direttore del Centro Euro-mediterraneo Librexpression.

Il terzo appuntamento dal titolo “Verso quale Unione Europea nei nuovi equilibri politici?” si terrà martedì 29 ottobre 2019 alle ore 17.30 presso l’Aula Convegni del Complesso universitario San Geminiano (via San Geminiano, 3) a Modena e vedrà nella presentazione del prof. Thierry Vissol, il prof. Francesco Pighi del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali di Unimore. L’incontro è organizzato in collaborazione con il centro Europe Direct del Comune di Modena.

“Per merito dei collaboratori del Crise e dello sportello Europe Direct del Comune, –  afferma il prof. Graziano Pini, Direttore del CRISE di Unimore, – avremo con noi uno dei personaggi di spicco del mondo che gira intorno alle istituzioni europee, qualificato ed esperto del processo di integrazione, economista francese e autore di numerose pubblicazioni, come “Europa Matrigna” del 2019 in vendita anche martedì alla “lezione”. Dopo le elezioni del maggio scorso e in seguito agli accordi definiti per l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione, il quadro politico europeo è profondamente cambiato e non è chiaro se prevarrà scetticismo o ripresa del progetto originario”.

Otto gli incontri proposti fino a fine novembre che vedranno anche la presenza di docenti e di studenti dei Dipartimenti di Giurisprudenza, Economia Marco Biagi, Studi Linguistici e Culturali, Ingegneria, Educazione e Scienze Umane, Comunicazione ed Economia. Nel corso degli appuntamenti saranno trattati ed approfonditi temi di interesse attuale quali la nuova Europa, lo stato dell’economia italiana, la cassa depositi e prestiti e le prospettive per le giovani generazioni.

L’incontro, aperto a tutti gli interessati, riconosce agli studenti ed ai professionisti Crediti Formativi grazie alle intese con l’Ordine degli Avvocati, dei Commercialisti e degli Ingegneri

Articolo precedenteOltre 3mila visitatori ad Albinea per la Festa d’Autunno
Articolo successivoMobilità sostenibile: Emilia-Romagna sempre più a due ruote. Cresce la rete dei percorsi ciclabili in 20 Comuni della regione