Home Reggio Emilia Consegnato il premio di studio “Rodolfo Paguni” – edizione 2019 alle due...

Consegnato il premio di studio “Rodolfo Paguni” – edizione 2019 alle due vincitrici di Unimore

Sono la dott.ssa Ilaria Lalinga e la dott.ssa Maria Assunta Piccolo le neolaureate in Tecnica della Riabilitazione psichiatrica di Unimore (Università degli studi di Modena e Reggio Emilia) che si sono aggiudicate la sesta edizione del premio di laurea intitolato alla memoria del prof. Rodolfo Paguni. La proclamazione è avvenuta al termine della sessione di laurea cui sono giunti 13 studenti (in gran parte studentesse), che hanno condotto il ciclo di studi triennale nella sede di Reggio Emilia.

Le vincitrici hanno ricevuto il premio dal prof. Gian Maria Galeazzi, presidente del corso di laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica e da Hilda Paguni, sorella del noto professionista e docente scomparso nel 2011, alla presenza del dott. Fausto Nicolini, direttore generale dell’Azienda USL-IRCCS di Reggio Emilia.
Il premio consiste in due borse di studio di 5.000,00 euro ciascuna ed è rivolto agli studenti del terzo anno del corso di laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica per lo svolgimento di attività formativa e di ricerca all’estero. Le due vincitrici sono state scelte tra coloro che si sono presentate all’esame di laurea con una media ponderata non inferiore a 27/30 e hanno svolto il loro tirocinio all’estero presso la London South Bank University (UK).

Quest’anno il premio è stato assegnato alla dott.ssa Ilaria Lalinga, nata a Modena nel 1997, che ha discusso la tesi dal titolo “Toilet training e acquisizione dell’autonomia in bambini con Asd: proposte operative per le famiglie”, relatrice la dott.ssa Federica Viani, correlatrice la dott.ssa Virginia Giuberti, per la quale ha meritato la votazione di 110/110, e alla dott.ssa Maria Assunta Piccolo, nata a Polistena (RC) nel 1997, che ha discusso la tesi “Lo sviluppo delle competenze genitoriali nelle madri con dipendenza patologica. Il ruolo del tecnico della riabilitazione psichiatrica all’interno della rete dei servizi coinvolti nel percorso riabilitativo”, relatrice la dott.ssa Francesca Danesi, correlatrice la dott.ssa Giulia Ferrazzi, e che si è laureata con la votazione di 110/110.

“Siamo particolarmente grati – ha dichiarato il prof. Giovanni Verzellesi, Pro Rettore Unimore per la sede di Reggio Emilia – ai familiari del prof. Paguni, in particolare alla sorella Hilda, di voler ricordare il compianto professore con un generoso premio che ha permesso alle due vincitrici di svolgere attività formativa e di ricerca presso istituzioni accademiche e cliniche del Regno Unito. Il premio, che giunge quest’anno alla sesta edizione, ha consentito a numerosi giovani di utilizzare questa possibilità, sempre più importante per inserirsi nel mondo del lavoro, dove le relazioni e le esperienze internazionali diventano ogni giorno più rilevanti”.
“Sono lieto di onorare la memoria del prof. Paguni – dichiara il prof. Gian Maria Galeazzi, Presidente del corso di laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica – in questa occasione di festa per tanti giovani. Ho conosciuto personalmente il professore e di lui voglio ricordare la inesauribile voglia di conoscenza. Ringrazio i familiari che hanno scelto di onorarne la memoria sostenendo gli studenti del nostro corso di laurea in percorsi formativi all’estero, favorendo così la conoscenza del mondo”.
A conclusione della cerimonia è stato presentato il bando del Premio del prossimo anno che permetterà, grazie a 4 borse di studio, ad altri studenti meritevoli di poter svolgere un tirocinio formativo presso istituzioni accademiche e cliniche di un paese della Comunità Europea.

Rodolfo Paguni
Nato nel 1939 a Udine, è stato uno psicologo e psicoterapeuta di rinomata fama, oltreché un apprezzato e originale studioso. Ha svolto la sua attività di ricerca, clinica e didattica presso università straniere (Università di Lovanio e Maudsley Hospital di Londra) e italiane (Università di Bologna e Università di Modena e Reggio Emilia). I suoi principali campi di interesse sono stati la psicogeriatria, la psicologia sociale e la psicologia dello sviluppo. L’instancabile attività di studio e di ricerca è testimoniata da oltre 50 pubblicazioni edite da case editrici nazionali ed internazionali. È mancato all’affetto dei suoi cari il 24 novembre 2011. Oltre che per le doti di studioso e ricercatore, il prof. Paguni è ricordato da molti per la piacevolezza umana e per la curiosità e apertura culturale, approfondita con numerosi viaggi, circa pratiche oggi sempre più valorizzate in salute mentale quali la meditazione, la mindfulness, lo yoga. In questo senso la generosa iniziativa dei familiari del professore, che consente a futuri professionisti di ampliare esperienze professionali e di vita oltre i confini locali, appare particolarmente felice nel celebrarne la memoria.

Ilaria Lalinga
Nata a Modena, il 21 marzo 1997, residente a Castelfranco Emilia (MO), ha conseguito la maturità scientifica presso il “Tassoni” di Modena, si è laureata in Tecnica in Riabilitazione psichiatrica con voto di laurea 110/110.

Maria Assunta Piccolo
Nata a Polistena (RC) il 15 agosto 1997, residente a Casalgrande (RE), ha ottenuto la maturità presso il liceo delle Scienze Umane “Formiggini” di Sassuolo, si è laureata in Tecnica in Riabilitazione psichiatrica con voto di laurea 110/110.