Home Appennino Modenese Trasparenza e legalità: la Provincia di Modena avvia il servizio di consulenza...

Trasparenza e legalità: la Provincia di Modena avvia il servizio di consulenza rivolto ai comuni

Fornire un supporto ai Comuni per una corretta ed efficace applicazione delle normative in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione. Con questo obiettivo la Provincia, in collaborazione con le Unioni e il Comune di Modena, ha costituito un gruppo tecnico che avrà il compito di affrontare diverse aspetti connessi con queste materie: dall’impiego delle modulistiche, alla definizione degli atti, dalle interpretazioni giurisprudenziali, alle norme sull’accesso civico.

Il gruppo sarà composto da Riccardo Rebecchi, coordinatore in rappresentanza della Provincia; Maria Assunta Manco e Francesca Grandi, dell’Unione Area nord; Susi Tinti, comandante della Polizia municipale Unione Terre d’argine; Mirka Lotti e Gian Paolo Giovannelli dell’Unione del Frignano; Elisabetta Pesci dell’Unione Terre dei castelli; Rosa Laura Calignano e Stefano Sola e Miriam dell’Unione del Sorbara; Donatella Prato, Maria Capalbo e Giorgia Galli del Comune di Modena.

Come sottolinea Patrizia Gambarini, dirigente agli Affari generali della Provincia, «si tratta di un pool specializzato che affianca i responsabili negli enti locali della trasparenza e della prevenzione della corruzione per la corretta ed omogenea applicazione delle norme, non sempre di facile interpretazione. L’iniziativa fa parte delle attività della Provincia a supporto dei Comuni, previste anche dall’Anac per il sostegno della legalità e l’attuazione della nuova disciplina sulla trasparenza e sugli appalti».

La Provincia di Modena da alcuni anni cura anche momenti divulgativi e formativi a favore dei Comuni, attraverso i seminari dell’Osservatorio provinciale sugli appalti e in materia di accesso civico.