Home Comprensorio Approvato il bilancio di previsione dell’Unione dei Comuni del Distretto ceramico

Approvato il bilancio di previsione dell’Unione dei Comuni del Distretto ceramico

Nella seduta di ieri, 12 febbraio, il Consiglio dell’Unione dei Comuni del Distretto ceramico ha approvato due importanti documenti: il documento unico di programmazione che contiene gli obiettivi per il prossimo triennio e il bilancio di previsione 2020-2022 (a favore i sindaci dell’Unione, PD, la consigliera Bettelli delle liste civiche per la montagna; astenuti i consiglieri della Lega e contrario il consigliere Iacoi del Gruppo Misto). Approvato anche il bilancio di previsione dell’Istituzione dei servizi alla persona con nessun voto contrario (astenuti i consiglieri della Lega e lo stesso Iacoi).

La spesa corrente è intorno ai 18 milioni di euro, dove spicca la voce dedicata a welfare e servizi, alla quale è destinata circa l’80% delle risorse. Grande attenzione anche alle nuove tecnologie e alla sburocratizzazione delle pratiche, con diversi investimenti informatici e l’adesione all’Agenda digitale regionale.

Numerosi gli interventi dei consiglieri di minoranza e maggioranza, che possono sintetizzarsi nella richiesta di tradurre “i numeri” del bilancio in servizi per i cittadini.

Ricordiamo che le funzioni trasferite all’Unione sono quelle del servizio sociale, dei sistemi informatici, della Protezione Civile e dello Sportello unico delle attività produttive (Suap), nonché le funzioni di centrale di committenza, affissioni e servizio ICP (Imposta Comunale Pubblicità), coordinamento delle attività distrettuali in materia di servizi per l’infanzia e le famiglie, personale.

L’attuale presidente (carica ricoperta a rotazione annuale) è il sindaco di Fiorano Francesco Tosi, mentre l’assessore al bilancio è il sindaco di Formigine Maria Costi.