Home Bologna Bologna, rinviato al 2021 il percorso del Bilancio partecipativo 2019/2020. La Giunta...

Bologna, rinviato al 2021 il percorso del Bilancio partecipativo 2019/2020. La Giunta destinerà le risorse alle priorità di bilancio

La Giunta comunale, su proposta degli assessori Matteo Lepore, Claudio Mazzanti e Davide Conte, ha deciso nella seduta di oggi di sospendere il processo del Bilancio partecipativo per l’anno 2019/2020 e rinviarlo al 2021. La decisione è dovuta alla situazione straordinaria di emergenza sanitaria, che determina altre priorità di investimento delle risorse economiche, oltre a rendere impossibile proseguire con il percorso partecipativo, già in corso dal settembre 2019, a causa delle misure di contenimento della diffusione del contagio. Le risorse: si tratta di un milione di euro già impegnato nel Bilancio 2020 del Comune alla voce Bilancio partecipativo nei Quartieri per progetti finanziabili con spesa corrente. Anche la parte relativa agli investimenti sarà rinviata all’anno prossimo. Superata l’attuale fase emergenziale, la Giunta si impegna a riavviare il processo, che è già arrivato alla fase di definizione dei progetti e delle priorità tematiche da sottoporre al voto dei cittadini.

“Insieme ai colleghi Claudio Mazzanti e Davide Conte – dichiara l’assessore all’Immaginazione Civica Matteo Lepore – abbiamo proposto alla Giunta di destinare le risorse del Bilancio Partecipativo 2019/2020 alla gestione dell’emergenza Covid19. Colgo l’occasione per ringraziare i Consigli di quartiere e le migliaia di cittadine e cittadini che nei mesi scorsi avevano preso parte ai Laboratori di quartiere avanzando proposte e indicando soluzioni progettuali. Il loro contributo di idee rappresenta un patrimonio prezioso dal quale ripartiremo non appena sarà possibile svolgere in sicurezza gli incontri partecipativi previsti. Riprenderemo dunque da dove ci eravamo lasciati e accompagneremo nuovamente i Quartieri al voto all’inizio del 2021”.