Home Ambiente Maranello, cinema e ambiente: tre film da vedere online

Maranello, cinema e ambiente: tre film da vedere online

Da alcune settimane sulla propria pagina Facebook, a partire dall’hashtag #laculturanonsiferma, il Comune di Maranello propone diverse attività per stimolare la comunità a fare esercizio fisico, cimentarsi con ricette nuove e tradizionali, fumetti e tanto altro, grazie alla collaborazione dei cittadini e delle associazioni del territorio. Dal 14 aprile nell’ambito del progetto #maranelloyesgreen la rassegna cinematografica proposta online si colora di sostenibilità ambientale.

“Stiamo vivendo un periodo particolare”, afferma l’assessore alla cultura Mariaelena Mililli, “in cui grazie alle tecnologie abbiamo la possibilità di proseguire alcune attività legate alla cultura e approfondimenti importanti come per il progetto #maranelloyesgreen che vuole mettere al centro la sostenibilità ambientale. Proprio in questo momento abbiamo la possibilità di mettere a frutto questa esperienza per trovare soluzioni che impattino sempre meno sull’ambiente, la qualità dell’aria e della nostra vita”. La pagina Facebook del Comune, dunque, si propone come “sala virtuale” per vedere tre recenti pellicole di forte impatto, incentrate sui temi della sostenibilità ambientale. Si parte martedì 14 aprile con “Oceans. Le mystere plastique”, la cui visione è offerta in streaming gratuito per tutti nell’ambito di “CinemAmbiente a casa tua” dal 12 al 14 aprile: il documentario di Vincent Perazio indaga sul terribile impatto della plastica negli oceani, e delle conseguenze che questa forma di inquinamento ha sugli organismi naturali e sulla catena alimentare. Martedì 21 aprile è la volta di “Antropocene. L’epoca umana”, impressionante reportage realizzato in diversi luoghi del Pianeta dai fotografi e videomaker Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky e Nicholas de Pencier per documentare l’impatto delle attività dell’uomo sulla natura. La rassegna si chiude martedì 28 aprile con “Before The Flood”, il film prodotto da Leonardo Di Caprio e diretto da Fisher Stevens e dedicato al tema del cambiamento climatico.