Home Ambiente Scuole superiori, conclusi gli sfalci delle aree verdi

Scuole superiori, conclusi gli sfalci delle aree verdi

Nelle 30 scuole superiori modenesi la Provincia ha completato in questi giorni gli sfalci del verde e la pulizia delle aree cortilive, nell’ambito di un programma di manutenzione del verde nelle scuole che prevede, con stralci successivi, anche i lavori di diserbo e potature di siepi ed alberature con un investimento complessivo di oltre 90 mila euro. Gli interventi eseguiti di recente hanno riguardato, tra gli altri, il polo scolastico Corni-Selmi, il Venturi di via Ganaceto, il Barozzi, il Corni in largo Aldo Moro a Modena, il polo Galilei Luosi di Mirandola, il Fanti e il Meucci a Carpi, il Baggi, Formiggini e Morante a Sassuolo. Per il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei «la cura dei nostri istituti deve essere attenta anche al decoro delle aree esterne. Fermo restando che la priorità normativa è rivolta alla sicurezza strutturale del patrimonio edilizio scolastico, su cui stiamo da tempo intervenendo, vogliamo  che gli studenti, a partire dagli esami di maturità dal 17 giugno e da settembre, quando torneranno tra i banchi, secondo le modalità che deciderà il Governo nell’ambito dell’emergenza sanitaria, trovino luoghi curati e accoglienti, per questo garantiamo costanti interventi durante tutta l’estate». Come sottolineano i tecnici del servizio edilizia della Provincia, gli interventi di pulizia sulle aree esterne evitano anche il proliferare di insetti o altri animali. In estate, inoltre, la Provincia ha programmato interventi di miglioramento degli edifici scolastici superiori per complessivi 1,5 milioni euro e nei giorni scorsi ha liquidato alle 32 scuole superiori il saldo per oltre 500 mila euro, dei contributi pari a un milione e 200 mila euro  annuali per far fronte alla spese tra cui le manutenzioni ordinarie. La Provincia gestisce 62 edifici scolastici, 25 palestre, oltre 1400 aule e oltre 500 laboratori.