Home Economia Aumentano gli interventi nelle scuole di Formigine per la ripartenza. Seduta del...

Aumentano gli interventi nelle scuole di Formigine per la ripartenza. Seduta del Consiglio dedicata all’assestamento dei conti dell’Ente e della patrimoniale

L’emergenza COVID-19 ha modificato sensibilmente le attività di tutte le amministrazioni comunali: se ne è discusso ieri sera (28 luglio) nella seduta del Consiglio comunale che si è concentrata, in particolare, sull’assestamento dei conti dell’Ente e della patrimoniale controllata.

La consueta salvaguardia di bilancio di luglio cade quindi in momento particolare, con la scadenza posticipata al 30 settembre. Il Comune di Formigine, pur in presenza di una proroga, ha preferito comunque provvedere a una verifica tempestiva per garantire la solidità della situazione economica e finanziaria dell’Ente alla luce dell’incertezza in particolare in tema di entrate.

Il Comune di Formigine ha destinato oltre due milioni di euro per rifinanziare il bilancio 2020 (recuperando in particolare dall’avanzo di amministrazione); più della metà sono stanziati per investimenti e nuovi interventi sulle priorità per la ripartenza post pandemia, scuola in primis. Nello specifico: circa 70mila euro sono destinati all’ampliamento del giardino delle scuole medie Fiori di Casinalbo, altri 70mila ai nuovi servizi pubblici della Scuola Primaria Ferrari, 90mila euro per il completamento dell’ultima sezione di nido del polo Barbolini – Ginzburg.

La variazione ha recepito anche il contributo governativo dal fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali degli enti locali: da Roma arrivano quindi 1,3 milioni di euro, inferiori alla stima delle necessità previste in circa 1,5 milioni.

Approvato poi il regolamento IMU (con aliquote ferme da 5 anni) e le tariffe TARI in calo, tenuto conto delle riduzioni riconosciute a contribuenti per 260mila euro.

Approvate dal Consiglio anche tre delibere urbanistiche per  permessi di costruire in Via Vittorio Veneto (Ex Cinema Politeama), via Sant’Onofrio, Via Sant’Antonio. Ultimo documento varato dai consiglieri, una mozione sul tema “Servizi scolastici e socio-educativi in emergenza COVID”.

Ad inizio sessione, gli assessori avevano dato riscontro a quattro interrogazioni sul torrente Fossa, sui voucher per attività sportiva, sulla piantumazione di alberi e sui fondi per il sostegno all’affitto.