Home Musica Le canzoni di Lucio Dalla in un concerto di Peppe Servillo, Javier...

Le canzoni di Lucio Dalla in un concerto di Peppe Servillo, Javier Girotto, Natalio Mangalavite

La musica, ancora una volta, sarà la grande protagonista di Teatri nella Rete il 16 dicembre alle ore 21 con la prima assoluta del concerto L’anno che verrà – Le canzoni di Lucio Dalla, in streaming dal Cinema Teatro Boiardo di Scandiano.

Lo spettacolo avrebbe aperto la nuova stagione 2020-2021 del Teatro Boiardo di Scandiano il 19 novembre, ma la chiusura dei teatri, dovuta all’emergenza Covid, porterà invece eccezionalmente il pubblico online, invitandolo a riscoprire alcuni dei brani del cantautore divenuti patrimonio musicale nazionale, come: La casa in riva al mare, Balla balla ballerino, 4 marzo 1943, Se io fossi un angelo, Caruso.

Un vero e proprio viaggio nel mondo e nell’eredità musicale di Dalla, guidato da tre artisti noti e di grande personalità, provenienti da culture musicali diverse, ricche e versatili che si contraddistinguono per estro e capacità interpretativa: Peppe Servillo (voce), Javier Girotto (sax soprano/sax baritono/flauti andini/percussioni) e Natalio Mangalavite (pianoforte/tastiere/ voce).

Nelle loro parole: “L’anno che verrà ci sembrava il titolo più indicato, visto l’anno che abbiamo passato e ci auguriamo davvero che … sarà tre volte Natale e festa tutto l’anno! Lucio Dalla sapeva indagare il futuro con le sue canzoni da profeta e per questo ci avviamo con la lampada a ripercorrerle, canzoni antiche come la terra, ma con dentro un motore che guarda il domani. Lucio Dalla ha sempre intercettato il comune sentire traducendolo in forma poetica e popolare grazie anche alle sue grandi doti di interprete. Il nostro tentativo è quello di rileggere i suoi brani nella speranza di ritrovare nella sua scrittura la capacità di fare della canzone un segnale imprescindibile del nostro cercare la vita, del fare poesia.”

Anche per questo secondo appuntamento musicale è previsto un webinar con gli artisti, moderato da Ernesto Assante il giorno 14 dicembre alle ore 18. Il pubblico potrà seguire l’incontro collegandosi alla piattaforma www.teatrinellarete.it. Spettacolo e webinar saranno disponibili anche sulle pagine Facebook di ATER Fondazione e dei Teatri del Circuito Regionale Multidisciplinare, che sono: Teatro Asioli di Correggio, Cinema Teatro Boiardo di Scandiano, Cinema Teatro Mac Mazzieri di Pavullo, Auditorium Rita Levi Montalcini di Mirandola, Teatro della Regina di Cattolica, Teatro Comunale di Russi, Teatro Laura Betti di Casalecchio di Reno, Teatro Magnani di Fidenza, Auditorium Enzo Ferrari Maranello.

I tre artisti coinvolti in questo progetto sono uniti da una collaborazione pluriennale dalla quale nasce un incontro musicale perfetto e la voglia di inventare insieme sempre nuove storie.

 

Peppe Servillo, cantante, attore, compositore, una delle figure più eclettiche e versatili del panorama culturale italiano. Artista autodidatta, fondatore, cantante e autore dei testi degli Avion Travel, con cui ha debuttato nel 1980 e vinto nel 2000 il Festival di Sanremo con la canzone Sentimento. Apprezzatissimo autore di canzoni interpretate da Fiorella Mannoia e Patty Pravo e di colonne sonore, Peppe Servillo è il frontman di diverse progetti speciali in chiave jazz collaborando a stretto giro con alcuni dei più grandi jazzisti italiani, quali: Danilo Rea, Furio Di Castri, Rita Marcotulli, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Cristiano Calcagnile, Giovanni Lindo Ferretti, e altri.

Javier Girotto nasce in Argentina, comincia a studiare il sax all’età di dieci anni. Fondatore e Leader degli AIRES TANGO col quale ha registrato 7 CD. La sua musica è un misto di tango, jazz, etnica, caratterizzato da molta improvvisazione, scrittura e arrangiamento. Parallelamente ad Aires Tango collabora per progetti speciali insieme ai maggiori musicisti della scena jazz italiana, tra questi: Rita Marcotulli, Enrico Rava, Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Peppe Servillo, Furio Di Castri, e molti altri.

Natalio Mangalavite, anch’egli argentino, vive da quasi vent’anni in Europa, dove ha lavorato in diversi ambiti musicali pop e jazz. Ha accompagnato per quasi 15 anni Ornella Vanoni nei suoi concerti e ha lavorato al fianco di altri musicisti jazz e world come: Paolo Fresu, Horacio del negro Hernandez, Furio Di Castri, Antonello Salis, Michele Ascolese e altri.