Home Bassa modenese Soliera, gli Sportelli del Consumatore e Ludopatia tornano all’URP

Soliera, gli Sportelli del Consumatore e Ludopatia tornano all’URP

ADV


Immagine a corredo fornita dall’Ufficio Stampa del Comune di Soliera

Dalla prossima settimana lo Sportello del Consumatore e lo Sportello di contrasto alla ludopatia tornano a svolgere la loro attività al primo piano di via Garibaldi 48, negli uffici sopra l’URP. Entrambi sono servizi che il Comune di Soliera mette a disposizione dei cittadini, in convenzione con Federconsumatori Modena. Vi si accede su appuntamento e dalla scala esterna, come misura per evitare assembramenti all’ingresso, lungo il piano stradale.

Lo Sportello del Consumatore è aperto il sabato mattina, dalle ore 10 alle ore 12. Nell’orario di ricevimento si può telefonare allo 059.568568, oppure si può sempre scrivere all’email info@federconsumatori-modena.it.
Lo Sportello Ludopatia ripartirà martedì 9 febbraio, con orario dalle ore 9 alle ore 12, per poi riprendere, a partire da marzo, la cadenza consueta di apertura del primo martedì del mese. Nell’orario di ricevimento si può telefonare allo 059.568568, oppure si può sempre scrivere all’email sportelloludopatia@comune.soliera.mo.it.

Lo Sportello del Consumatore di Soliera è attivo dal 2008 ed è ormai giunto al suo tredicesimo anno di attività. È l’unico Sportello di questa natura nel territorio dell’Unione delle Terre d’Argine. La consulenza è gratuita, mentre in caso di contenzioso viene richiesta una quota associativa convenzionata.

Lo Sportello Ludopatia è stato invece avviato un anno fa, a febbraio. Costituisce un primo punto di orientamento per i ‘giocatori’ e i loro familiari; fornisce informazioni specialistiche e supporto consulenziale e legale sulle problematiche da sovraindebitamento; orienta il giocatore o i familiari verso altri servizi specializzati come il Sert, o verso gruppi di auto aiuto e altri servizi; garantisce riservatezza e tutela della privacy.

Articolo precedentePartita ieri la lotteria degli scontrini, Confesercenti Modena: in provincia molti esercenti non sono pronti
Articolo successivoModena: il centro sportivo Jaques Maritain raccoglie fondi per la scuola elementare Giovanni XXIII