Home Ambiente Spilamberto: a scuola di ecologia con Ennesimo Film Festival

Spilamberto: a scuola di ecologia con Ennesimo Film Festival

Si è concluso il 31 gennaio il progetto SASSO, acronimo di Salvaguardia Ambientale per una Spilamberto più Sostenibile da oggi, che riflette sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU in particolare sulla lotta al cambiamento climatico (OSS 13). Il progetto promosso dal Comune di Spilamberto in collaborazione con TILT Associazione Giovanile APS e Ennesimo Film Festival, con il contributo della Regione Emilia-Romagna, ha visto protagonisti gli studenti del Consiglio comunale dei Ragazzi che hanno imparato durante un corso durato oltre due mesi a realizzare una serie di pubblicità sul tema del consumo quotidiano delle plastiche monouso e dagli effetti che questo sta avendo sul clima e sull’inquinamento.

Il corso, tenuto dagli educatori dell’Ennesimo Academy di Ennesimo Film Festival, ha preso il via dall’analisi delle forme principalmente conosciute di pubblicità attraverso esempi a cui gli studenti si trovano quotidianamente sottoposti per poi cimentarsi in esercizi in cui hanno vestito i panni di copywriter e art director, le due figure che in ogni agenzia di comunicazione lavorano al processo creativo. Durante il corso sono intervenuti anche un gruppo di esperti composto da Roberta Pè e Davide Bigarelli del Gruppo HERA e dal fondatore dell’Agenzia TIWI Nicola Bigi che hanno incontrato gli studenti e tenuto una lectio su temi ambientali e legati al mondo della creatività. Una volta concluso il corso, gli studenti sono stati divisi in gruppi e hanno lavorato con un grafico professionista per la realizzazione di quattro pubblicità sul tema.

“L’ambiente ci sta a cuore – commenta il Sindaco Umberto Costantini – Lo dimostrano il livello di raccolta differenziata raggiunta (92%) e le scelte compiute in questi anni. Il Comune di Spilamberto è riuscito grazie alla Regione Emilia- Romagna ad intercettare fondi derivanti direttamente dalla commissione europea e questo ci rende particolarmente orgogliosi. Avremmo potuto assolvere il nostro impegno semplicemente commissionando una campagna di comunicazione ad una agenzia, ma abbiamo scelto di moltiplicare il valore di questa azione chiedendo ai professionisti della comunicazione di costruire con i nostri ragazzi una campagna in merito alla sostenibilità ambientale. Il risultato è entusiasmante, ne sono felice e ci riempie di stimoli per l’azione politica futura”.

“Siamo partiti da una richiesta dei ragazzi del CCR (il Consiglio Comunale dei Ragazzi) – spiega l’Assessore Carlotta Acerbi – che si fa portavoce delle necessità e dei desideri degli studenti della nostra scuola. Da questo dialogo, l’idea di portare i ragazzi stessi a costruire una vera e propria campagna pubblicitaria per stimolare tutta la comunità a riflettere sulla sostenibilità ambientale e su piccoli gesti quotidiani che possono generare un grande giovamento per tutti. Grazie a questo progetto i componenti del CCR, che non si incontravano dallo scorso anno, hanno potuto rivedersi virtualmente e, con il supporto della scuola, degli educatori e dei docenti del corso, tornare a riflettere sui temi che più hanno a cuore, mettendo in moto la loro creatività per fare arrivare a tutti il messaggio”.

Le pubblicità ideate dagli studenti hanno dato il via a una vera e propria campagna di promozione che ha portato, a partire dal 1 marzo, all’affissione su tutti i Comuni dell’Unione Terre dei Castelli di manifesti 70×100 ideati dagli studenti. Le grafiche sono poi state animate da Ennesimo Film Festival e trasformato in quattro video che sono usciti sui social del Comune di Spilamberto e della kermesse cinematografica, oltre che su TRC TV con 5 passaggi giornalieri per 14 giorni consecutivi. Obiettivo della campagna invogliare il consumo dell’acqua del rubinetto e ridurre il consumo di plastica monouso in tutta la cittadinanza con attenzione particolare alla popolazione studentesca del territorio. Una campagna che non si è fermata solamente alla disseminazione delle pubblicità ideate, ma che ha portato alla distribuzione di 1500 borracce griffate Spilamberto Sostenibile distribuite gratuitamente a tutti gli studenti, gli insegnanti e il personale scolastico e alla realizzazione di una nuova sezione nella Biblioteca Comunale Peppino Impastato. Oltre 90 libri su ecologia, economia sostenibile, ambiente, riciclaggio fra cui romanzi, saggi, libri per bambini e adolescenti sono stati infatti donati grazie a questo progetto alla Biblioteca e andranno a formare la nuova sezione dedicata interamente alle politiche green. E non è ancora tutto! Arriveranno in biblioteca anche 3 Oculus Quest 2 i visori per la realtà virtuale prodotti da Facebook comprensivi di cuffie, doppio controller e audio cinematografico. Una nuova esperienza tutta da vivere che sarà disponibile in biblioteca per tutti gli utenti per esplorare il mondo dei VR in modo totalmente immersivo.

“Obiettivo dei corsi dell’Academy  – commentano Federico Ferrari e Mirco Marmiroli, organizzatori di Ennesimo Film Festival  – è quello di attivare la creatività e la sensibilizzazione dei partecipanti attraverso una serie di esercizi individuali e il confronto collettivo. Con il progetto SASSO abbiamo voluto allargare la riflessione fatta insieme al Consiglio comunale dei Ragazzi a tutta la cittadinanza arrivando a realizzare una campagna di affissioni e pubblicitaria che ha portato 120 manifesti su tutto il territorio dell’Unione e uno spazio giornaliero su TRC TV. Il tema trattato dal progetto SASSO dovrebbe essere all’ordine del giorno di ogni agenda governativa, ma sempre più spesso viene sorpassato da contingenze e impellenze e posto in secondo piano. Con il tempo a disposizione che la pandemia ci ha sta costringendo a vivere, grazie all’opportunità offertaci dal Comune di Spilamberto e dalla Regione Emilia-Romagna abbiamo deciso di lavorare con le generazioni più giovani sul tema per iniziare con loro un percorso che speriamo possa continuare anche in futuro. Giocando e divertendoci abbiamo analizzato le forme che stanno alla base della comunicazione pubblicitaria e le donazioni di borracce, tantissimi libri alla biblioteca e la possibilità di vivere in prima persona un contatto con la tecnologia con gli Oculus, vogliamo siano da stimolo per l’intera comunità per impegnarsi maggiormente tutti e ogni giorno a raggiungere una maggiore consapevolezza intorno ai temi dell’economia circolare e del consumo di acqua pubblica”.

Una Giuria composta dal Sindaco di Spilamberto Umberto Costantini e dagli esperti di Gruppo HERA e di TIWI hanno poi giudicato i lavori realizzati dagli studenti del Consiglio Comunale dei Ragazzi. I componenti del gruppo vincitore si sono aggiudicati un e-reader, mentre a tutti i partecipanti sono state regalate un paio di cuffie Sony per la Didattica a distanza.