Home Bologna Ance Emilia in lutto per la scomparsa del collega ed amico Carmine...

Ance Emilia in lutto per la scomparsa del collega ed amico Carmine Preziosi

Ci ha lasciati ieri il collega ed amico Carmine Preziosi, Direttore del Collegio Costruttori Edili della Provincia di Bologna dal 1° marzo 1990, poi Direttore di ANCE Bologna (dal 2004) ed infine Coordinatore della sede di Bologna di ANCE Emilia fino al 31 marzo 2020; prima dell’ingresso nel mondo delle costruzioni aveva lavorato per 10 anni nel mondo di Confindustria, raggiungendo complessivamente 40 anni di onorata e specchiata carriera professionale.

Si era sempre dedicato con grande passione ai temi dello sviluppo urbanistico-edilizio, lavori pubblici e infrastrutture della sua amata città, Bologna; in una intervista del maggio scorso infatti dichiarava che «Bologna deve riprendere in fretta il suo percorso di sviluppo infrastrutturale (dal Passante al Tram), per garantire la funzionalità della città nel momento in cui le relazioni fra imprese, persone e territorio torneranno alla normalità», e con grande ottimismo, alla domanda «È ottimista per il futuro?» rispose «Si, penso che il settore delle costruzioni potrà ricominciare a crescere». Dichiarò anche che «Il mercato della casa tornerà più forte di prima. E ci sarà molta attenzione a un nuovo tipo di abitazione. Case con più terrazzi, più verde, migliore vivibilità, attenzione allo smart working e alla cura delle persone». Ricordava inoltre la sua più grande sfida professionale: «avere a Bologna il più grande cantiere d’Europa, quello per l’Alta Velocità, durato 10 anni, con anche 2-3.000 persone al lavoro e l’impegno delle principali imprese italiane ed estere» e concludeva infine con il rimpianto per non aver visto realizzati i due progetti Metrò e Passante Nord «due grandi scelte che avrebbero cambiato in meglio la città».

Il Presidente, Giancarlo Raggi, tutti gli Organi Direttivi dell’Associazione, il nuovo Direttore Carlo Carnielli, e tutto lo staff di ANCE EMILIA, Lorenzo, Valentina, Annamaria, Daniela, Francesca ed Enrica, attoniti per la grave perdita, lo ricordano con grandissimo affetto e piangono per la scomparsa non solo di un Direttore dalle indiscutibili capacità professionali, ma soprattutto dell’amico Carmine, che aveva sempre una grande vitalità, una parola di incoraggiamento e un sorriso per tutti.

L’Ufficio di Via Zaccherini Alvisi a Bologna, già sede del Collegio dei Costruttori di Bologna, ora sede principale di ANCE EMILIA, fu da lui “costruita” nel 2004 ed era la sua “creatura”; per questo, in suo ricordo, la sala riunioni diventerà da oggi, con una targa commemorativa, la “Sala Preziosi”, per ricordare il suo lascito, un lascito non solo materiale ma anche e soprattutto umano.

Rileggendo la lettera di commiato che lo scorso maggio inviò a tutti i Direttori del sistema ANCE Nazionale, definendosi «con una brutta terminologia “in pensione”, ma non particolarmente interessato al riposo» scriveva che «la bellezza del suo lavoro era consistita nel perseguire l’interesse generale», «attraverso gli stimoli che ci giungono ogni giorno dalle Imprese Associate e dalle Istituzioni con cui ci confrontiamo; l’eccellenza della nostra professionalità sta nel saper coniugare sempre, in ogni  momento, l’interesse delle Imprese Associate all’interesse generale», incoraggiando tutti «ad avere fiducia nella funzione di rappresentanti di interessi della categoria industriale che sempre più richiede altissima professionalità, unita a visione tecnica e politica»; e così concludeva: «Il sistema ANCE resterà centrale nel disegnare le direttrici di sviluppo della nostra società, confermando il proprio ruolo a servizio delle Imprese e del Paese».

Queste sue ultime parole di commiato, stanno girando in queste ore nella chat del sistema ANCE Nazionale, dove tutti i Direttori lo stanno ricordando con enorme affetto e stanno pervenendo dimostrazioni di cordoglio da ogni parte dell’Italia; gli Uffici di ANCE EMILIA in queste ore sono subissati dalle telefonate degli Imprenditori, dei colleghi di tutto il sistema Confindustriale e anche dei rappresentati delle Istituzioni della nostra città: tutti esprimono una parola di affetto in ricordo del collega ed amico Carmine.

È dura lavorare oggi, l’Associazione è in grave lutto ma gli uffici e le attività non si fermano: i colleghi hanno deciso, impegnandosi come sempre Carmine gli aveva insegnato, che questo, a testa alta, sia il miglior modo per ricordarlo e per onorare la sua memoria.

***

Appresa la notizia della scomparsa di Carmine Preziosi, il sindaco Virginio Merola ha voluto esprimere il suo cordoglio: “Profondo dispiacere per la scomparsa di Carmine Preziosi. Una persona schietta e appassionata che non ha mai fatto mancare il suo parere sullo sviluppo della città. Anche quando non eravamo d’accordo sulle scelte per Bologna è sempre prevalsa la discussione e la capacità di confrontarsi, mai la chiusura. Le mie condoglianze ai suoi familiari e all’Ance, di cui Preziosi è stato il volto per trent’anni”.