Home Ambiente Nasce sabato il vivaio comunale di Scandiano

Nasce sabato il vivaio comunale di Scandiano

Il Comune di Scandiano avrà un vivaio comunale, un servizio totalmente nuovo, pensato sia per contribuire al  rimboschimento del territorio sia a livello di educazione alla sostenibilità per le giovani generazioni.

Il vivaio comunale troverà collocazione nei terreni della Cooperativa Sociale “Lo Stradello”, unica realtà locale che ha partecipato alla “manifestazione d’interesse” bandita dal Comune alcuni mesi fa, a cui è seguito un bando con l’assegnazione avvenuta a seguito di una relazione tecnica che contemplasse alcuni requisiti chiave, quale lo spazio da destinare all’area, la capacità di coinvolgere aspetti educativi, in collaborazione con il CEAS Tresinaro Secchia, e la possibilità di ospitare un numero sufficiente di piantine che saranno ad uso esclusivamente pubblico.

A tagliare il nastro saranno, insieme al sindaco Nasciuti, il presidente della Regione Stefano Bonaccini, il presidente della Provincia Giorgio Zanni e il presidente della Cooperativa Sociale “Lo Stradello” Piero Giannattasio, sabato 27 febbraio a partire dalle ore 11.

Annunciate anche le partecipazioni dell’assessore regionale Mammi e dei deputati Andrea Rossi e Antonella Incerti.

Si tratta dell’ultimo dei Green Days organizzati dal Comune di Scandiano per il mese di Febbraio che ha già portato alla messa a dimora dei due grandi alberi di Natale, Orlando e Angelica, nel parco della scuola Montalcini di Arceto e quella dei due alberi dedicati a Giovanna Paroli e Rita Levi Montalcini nel parco pubblico antistante il cimitero ebraico.

L’evento sarà aperto solo a un ristretto numero di invitati e in forma statica, come prevedono le attuali normative per il contrasto alla diffusione del Covid, ma sarà trasmesso in streaming attraverso una diretta Facebook sulla pagina del Comune di Scandiano.

“E’ una grande soddisfazione per noi l’attenzione che ci è stata riservata per questa idea, testimoniata anche dalla presenza tra gli altri del Presidente della Regione Stefano Bonaccini – ha dichiarato il sindaco di Scandiano Matteo Nasciuti – perché ci conforta nel proseguire nella strada tracciata in questo mandato amministrativo, improntata sulla ricerca di soluzioni a più livelli che contribuiscano a rendere Scandiano città più sostenibile, attenta al paesaggio e all’ambiente”.

Nel vivaio comunale troveranno collocazione e cura le piantine che il Comune e i singoli cittadini vorranno conferire, ideale approdo intermedio dei tanti alberi che la Regione Emilia Romagna ha messo a disposizione di tutti i cittadini attraverso il progetto “Mettiamo radici per il futuro”. Nel vivaio comunale di Scandiano, insomma, ogni cittadino potrà conferire le piante che saranno destinate al rimboschimento di aree verdi di tutto il territorio, capoluogo e frazioni, già identificate, contribuendo così a costruire la Scandiano Green del futuro. Inoltre, grazie alla collaborazione con il Centro di Educazione alla Sostenibilità Ambientale dell’Unione, sempre in questo spazio le scuole scandianesi avranno a disposizione un’area per poter apprendere le tecniche di coltura e le specie autoctone del territorio.