Home Bologna Virus a scuola, Calderara passa al contrattacco: da domani al 14 marzo...

Virus a scuola, Calderara passa al contrattacco: da domani al 14 marzo oltre 1000 tamponi rapidi gratuiti per tutta la popolazione scolastica

Calderara di Reno vivrà dal 3 al 14 marzo 11 giorni di screening straordinario riservato alle scuole. Lo ha deciso l’Amministrazione Comunale, che ha stretto un accordo con le tre farmacie presenti sul territorio – a Calderara, a Lippo e a Longara – per l’effettuazione di oltre 1000 tamponi rapidi, gratuiti e con prenotazione online: dal Nido d’infanzia fino alla scuola secondaria di primo grado tutti i bambini, ragazzi e operatori che non si siano sottoposti al test negli ultimi 15 giorni potranno prenotare il tampone (tramite i genitori, nel caso degli alunni) in uno tra i diversi orari proposti dalle farmacie. Alcune postazioni saranno operative anche la domenica. Sul sito del Comune il link per la prenotazione, le modalità di svolgimento del test e i documenti da scaricare.

Calderara, che come tutta la Città Metropolitana sta vivendo un momento particolarmente difficile per numero di contagi e diffusione del Covid-19 tra la popolazione scolastica, intraprende come fatto anche in altre occasioni una sua strada per provare a fermare il virus: “Abbiamo stretto un accordo senza precedenti con le farmacie del territorio – spiega il Sindaco Giampiero Falzone – per riuscire ad effettuare uno screening completo su tutta la popolazione scolastica di Calderara e tentare così di riprendere il controllo di una situazione che si sta facendo delicata. Ho sempre detto che il virus dobbiamo andarlo a stanare, ora con questa iniziativa, in attesa della vaccinazione che tra qualche giorno vedrà un hub proprio nel nostro Comune, faremo un passo importante per uscire dall’emergenza. Lo so e lo capisco, è un momento difficile e siamo tutti stanchi. Dobbiamo, però, continuare ad essere uniti perché la coesione è stata, è e sarà sempre l’arma vincente di Calderara e della sua comunità. Deve essere il momento in cui vedere la luce in fondo al tunnel, perché i vaccini arriveranno e perché abbiamo oggi strumenti da usare che un anno fa non avevamo. Usiamoli e mettiamo tutto in campo per vincere questa ultima battaglia di questa lunga guerra perché dobbiamo essere tutti convinti che “finirà anche la notte più buia e sorgerà il sole”. Invito dunque tutti gli aventi diritto, tutti i genitori a prenotare il tampone rapido: oggi più che mai dobbiamo passare al contrattacco e agire tutti insieme per sconfiggere definitivamente questo terribile virus”.